Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Il distretto ceramico è a tinte Cinquestelle

Il distretto ceramico è a tinte Cinquestelle

Risultati incredibili a Fiorano, Formigine e Maranello. Bene il centrodestra, il Pd affonda ovunque

Il Movimento Cinquestelle è nettamente il primo partito a Fiorano (37%), Formigine (31%) e Maranello (34%), staccando in maniera palese il Pd che si ferma rispettivamente al 23%, 25% e 24%. Il Centrodestra si attesta in tutti e tre i Comuni attorno al 31%, trainato dalla Lega al 18%.

«Riflessione sia in campo nazionale che locale – dice Maria Costi, sindaco di Formigine – perchè se è successo tutto questo vuol dire che chi doveva ascoltare le richieste che provenivano dalla gente, nel governo centrale, non lo ha fatto; la gente con questo voto lo ha ribadito a gran voce. Adesso è il momento di guardare in faccia la realtà, di prendersi le responsabilità, di raccogliere quanto di buono è rimasto». «Risultato straordinariamente negativo per Pd e per il centrosinistra – aggiunge Massimiliano Morini, sindaco di Maranello - ed il voto di domenica è chiaro e netto e riconsegna una situazione del Paese con il centrosinistra che ha avuto una batosta inaspettata. Occorrerà una grande riflessione per riprendersi, il primo passo deve essere ammettere di aver perso e aver perso male. Si deve ripartire dal ricostruire un’identità forte del partito e qualche riflessione anche da parte di chi la guidato fino adesso il partito è doverosa». «Il risultato richiede una riflessione - ammette il sindaco di Fiorano Francesco Tosi - perché il dato inequivocabile è una percezione di disagio e protesta di una buona parte di italiani, il problema è che questi sono sentimenti ed emozioni e non sono programmi razionali, quindi credo che oggi il compito più importante delle forze politiche sia quello di coniugare queste esigenze degli elettori con programmi che siano razionali e rispettosi della realtà». «Mi sembra che sia stata la vittoria del gruppo – ha detto il capogruppo del M5S formiginese Marco Giovanelli – perchè tutti hanno fatto la loro parte, sia in campo nazionale che in campo locale. Adesso si riparte per un grande risultato anche nelle amministrative».

«È una rivoluzione copernicana - commenta Luca Barbolini consigliere del centrodestra di Maranello

- La sconfitta del Pd in Comuni come i nostri è paragonabile alla caduta del muro di Berlino. E lo dico soprattutto in ottica delle amministrative del prossimo anno: il Comune di Maranello diventa contendibile, situazione che mai si era verificata nella storia». (a.s.)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro