Quotidiani locali

Corsi di robotica per ragazzi, caccia ai fondi

Il gruppo Vignola Animazione organizza uno spettacolo a teatro per aiutare i giovani nell’informatica

VIGNOLA. L’associazione Vignola Animazione ha organizzato per domenica 11 marzo alle 17, presso il teatro Fabbri, uno spettacolo per raccogliere fondi a sostegno del progetto “Il futuro inizia presto”, destinato a bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni.

Lo spettacolo che andrà in scena domenica si intitola “Innocente evasione” ed è interpretato dalla compagnia Quinta Parete. La storia è ambientata in un parco e si svolge ai giorni nostri. Il protagonista è Jukebox, un eccentrico personaggio scappato da una clinica psichiatrica e convinto di vivere ancora negli Anni '70. La sua fuga però non è del tutto ben riuscita: ci sono i portantini della clinica (Philiph e Morris) che lo cercano con insistenza perché devono tovarlo prima che la direttrice si accorga che gli è scappato. Inoltre, Jukebox incontrerà nel parco diversi personaggi stravaganti, tra i quali: Albachiara, una giovane ragazza che tenta in tutti i modi di riportarlo alla realtà, e la Signora Gianna, un’esuberante vecchietta. Sarà la musica ad accompagnare questo suo viaggio verso la tanto agognata libertà. Tante canzoni gli faranno rivivere, sia in sogno sia nella realtà, i suoi adorati anni '70. Dopo un susseguirsi di diverse situazioni divertenti e in parte surreali, Jukebox verrà scoperto. La sua fuga sembra così finita, ma la storia prenderà una piega inaspettata. Il costo del biglietto è 10 euro dai 14 anni in su, 7 euro dai 6 ai 13 anni e gratis per i più piccoli. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: 348.53.15.466.

Il ricavato andrà a finanziare il progetto di Vignola Animazione e Democenter dal titolo “Il futuro inizia presto”, rivolto ai ragazzi dai 7 ai 17 anni. Si tratta in particolare di corsi gratuiti di codec e robotica, per imparare ad esempio per esempio a fare un’app, un sito internet e apprendere le basi della robotica.

«Noi crediamo – spiegano gli organizzatori - che oggi i ragazzi, pur avendo a disposizione una tecnologia potentissima con enormi potenzialità, ne sono “analfabeti”. Vogliamo organizzare dei corsi gratuiti di codec e robotica, dove impareranno per esempio a fare un’app, un sito internet e le basi della robotica. Il democenter, che gestisce il tecnopolo, è rimasto entusiasta dell’iniziativa e ci darà tutti gli spazi e i laboratori a disposizione gratuitamente. È un progetto ambizioso, ma utile

e che vuole essere proiettato al futuro dei nostri ragazzi. Così riusciremo a creare un vivaio per il Tecnopolo e chissà che non spunteranno delle eccellenze tra di loro. Ora bisogna raccogliere i fondi per concretizzare il progetto e il musical di domenica sarà la prima occasione».

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro