Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Gabriele Lanzi (M5s) da Formigine: «Con la Costituzione vado a Roma come portavoce»

Gabriele Lanzi (M5s) da Formigine: «Con la Costituzione vado a Roma come portavoce»

Il nome cambia, ma il Movimento porta comunque avanti la “tradizione” del parlamentare di Formigine, che non a caso è uno dei Comuni in cui i risultati delle politiche sono stati più eclatanti, con...

Il nome cambia, ma il Movimento porta comunque avanti la “tradizione” del parlamentare di Formigine, che non a caso è uno dei Comuni in cui i risultati delle politiche sono stati più eclatanti, con un 31,16% (6.441 voti in termini assoluti) che lascia il Partito democratico indietro di cinque punti e mezzo (1148 voti) e supera la somma di Lega e Forza Italia (28,09%, ovvero 5807 preferenze). E a rappresentare il secondo Comune del Distretto ceramico in Parlamento, dunque, non sarà più Michele Dell’Orco - che ha comunque ottenuto un ottimo 30,21% all’uninominale di Sassuolo, staccando di un punto e mezzo il ministro e candidato Pd Claudio De Vincenti - ma Gabriele Lanzi, 60enne responsabile del programma di produzione della Kerbell di Fiorano ed ex quadro dirigente di Panariagroup Industrie Ceramiche: il capolista nel collegio plurinominale Emilia Ovest, dove il M5S ha ottenuto il 26,78%, è stato infatti il primo dei pentastellati modenesi ad entrare al Senato (insieme a lui c’è la seconda nel listino, la carpigiana Maria Laura Mantovani).

«Voglio ringraziare tutti i cittadini che hanno dato fiducia al Movimento 5 Stelle nel collegio che va da Modena a Piacenza, passando per Reggio e Parma - queste le prime parole del nuovo senatore Cinque stelle di Formigine - il Movimento è la prima forza politica anche in questo territorio. Un risultato frutto del duro lavoro, della presenza e la costanza con la quale si è operato anche localmente».

«Essere portavoce dei cittadini è come essere le radici di un albero - continua Gabriele Lanzi - radici che si nutrono di istanze, idee, proposte e proteste dei cittadini. Istanze e radici che nutrono e fanno crescere un albero che ha cinque rami portanti (le nostre stelle), un albero che deve dare frutti per

l’intera società, il senso del bene comune. Questo il nostro impegno».

«Da portare sempre avanti - conclude il neoeletto formiginese - con testa, cuore, umiltà e onestà morale e intellettuale. Ed ora al lavoro. Costituzione in mano e pedalare».

Luca Gardinale

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro