Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Carpi, gli agenti speciali 006 in missione per i bambini

Debutta la nuova associazione di 116 genitori, nonni, educatori La presidente: «Chiunque può contribuire a migliorare la scuola»

Più di cento agenti speciali in missione per conto dei bambini. È nata ufficialmente l’associazione “Agente speciale 006” formata da educatori, genitori, nonni e… chi voglia favorire il benessere dei piccoli alunni che vanno dalla fascia da 0 a 6 anni nel territorio delle Terre d’Argine, cioè nei comuni di Carpi, Novi, Soliera e Campogalliano.

La missione che si sono dati i 119 soci, che hanno eletto un consiglio direttivo di 13 componenti riunitosi giovedì sera, è quella di coinvolgere i sog ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Più di cento agenti speciali in missione per conto dei bambini. È nata ufficialmente l’associazione “Agente speciale 006” formata da educatori, genitori, nonni e… chi voglia favorire il benessere dei piccoli alunni che vanno dalla fascia da 0 a 6 anni nel territorio delle Terre d’Argine, cioè nei comuni di Carpi, Novi, Soliera e Campogalliano.

La missione che si sono dati i 119 soci, che hanno eletto un consiglio direttivo di 13 componenti riunitosi giovedì sera, è quella di coinvolgere i soggetti collegati al mondo scolastico per favorire la nascita di proposte per condividere progetti o risolvere problemi. «Noi siamo degli agenti a tutti gli effetti - racconta Patrizia Balestri, presidente dell’associazione - Il nostro scopo è di incrementare la partecipazione attiva della comunità per il servizio che va da 0 a 6 anni.



«Questa è la parte finale di un progetto che si pare al futuro. Di un percorso di partecipazione che riunisce intenti raccolti nel corso di questi anni - spiega Paola Guerzoni, assessore all’Istruzione delle Terre d’Argine - Facendo la propria parte, ognuno promuove il benessere della comunità. Questo senza che il Comune si tiri indietro: l’associazione non si occuperà, infatti, di compiti che riguardano l’amministrazione, ma avrà un ruolo tutto suo nell’elaborazione di idee».