Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena. “Fecondo me” sarò papà... Quindi, meglio prepararsi

La guida scitta da Luca Ruggeri, modenese, un passato in cucina, 4 figli Per superare pigrizia e timori. E non restare esclusi già prima del parto

Si intitola “Fecondo me”, è scritto da Luca Ruggeri, un giovane libero professionista con un passato da chef modenese di 37 anni che di figli ne ha quattro (di nove, cinque e due gemellini tre anni) questo piccolo libro che raccoglie, con leggerezza, umorismo e sincerità, pensieri e suggerimenti per riuscire a “diventare un buon papà”. Troppo spesso, dice l'autore “noi uomini decidiamo (soprattutto per pigrizia) di rimanere esclusi da questi nove mesi di preparazione per diventare padri... H ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si intitola “Fecondo me”, è scritto da Luca Ruggeri, un giovane libero professionista con un passato da chef modenese di 37 anni che di figli ne ha quattro (di nove, cinque e due gemellini tre anni) questo piccolo libro che raccoglie, con leggerezza, umorismo e sincerità, pensieri e suggerimenti per riuscire a “diventare un buon papà”. Troppo spesso, dice l'autore “noi uomini decidiamo (soprattutto per pigrizia) di rimanere esclusi da questi nove mesi di preparazione per diventare padri... Ho pensato che raccontare un po' delle mie esperienze, con tutti gli errori del caso, potesse essere utile anche per qualche futuro papà”.

Obiettivo ambizioso, quello di Ruggeri di “fornire uno strumento chiaro, concreto per affrontare al meglio il periodo pre-parto e i giorni successivi”. Il fatto è che arrivare impreparati a questo appuntamento, Ruggeri lo scrive chiaramente, è un grave errore. Certo, non è uno scrittore professionista, Luca, e questo libro, lo ribadisce più volte, lo ha scritto di notte e magari poteva essere scritto anche diversamente. “Ma c'è tutto il mio amore e la mia gratitudine per mia moglie e la mia ammirazione per le donne che diventano mamme – dice – e ho cercato di rivolgermi, senza voler fare il sapientino ma anzi condividendo i miei errori, i miei pensieri, le mie frustrazioni, il mio punto di vista, ai maschi che come me hanno preso o prendono un po' alla leggera questo periodo perché è importantissimo esserci, essere presenti e fare la nostra parte”. Va detto: in effetti in alcuni passaggi la comunicazione non è proprio perfetta, pecca un po' di ingenuità e qualche affermazione può essere fraintesa. Ma l'intenzione, il racconto e i suggerimenti sono davvero molto apprezzabili e godibili. In più grazie a questo volume qualcosa si sta muovendo, nel modenese. Oltre alle presentazioni di “Fecondo me” si stanno infatti iniziando a organizzare nel territorio dei “corsi di formazione per papà”. Ed è questo che rende felice Luca Ruggeri.



Le illustrazioni di “Fecondo me” sono state realizzate da Alessia Bellino. L'incasso del libro, tolte le spese, viene donato all'associazione “Sopralerighe dentro l'autismo onlus” di Carpi. Il volume si trova in alcune librerie in città e in provincia, ma per saperne di più e scoprire dove incontrare questo papà che vuole con entusiasmo e convinzione “aiutare gli altri papà” è possibile seguire la pagina Facebook “Fecondo Me” o scrivere a tlmr@hotmail.it. Nota a pié di pagina, doverosa, è l'invito alle neo mamme di dare il tempo e l'opportunità ai neo papà – prima e dopo il parto - di imparare a “essere e fare i papà”, a creare un rapporto con il bimbo, e permettere a questi compagni-papà di aiutarle, come possono, in questo momento così fragile, potente, stancante e meraviglioso. (m.t.)