Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, alle Galilei la Settimana della scienza

Per le scuole elementari Galilei e tutto l’Istituto Comprensivo 2 delle scuole medie Calvino è stata una settimana piuttosto intensa. Merito della “Settimana della Scienza”, Come spiega Daniela...

Modena, alle Scuole Galilei la settimana della Scienza

MODENA. Per le scuole elementari Galilei e tutto l’Istituto Comprensivo 2 delle scuole medie Calvino è stata una settimana piuttosto intensa. Merito della “Settimana della Scienza”,

Come spiega Daniela Puntoni, che insieme ad Elena Barbieri è una delle menti della manifestazione: «Otto anni fa abbiamo pensato ad un modo per aprire la scuola alla citta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Modena, alle Scuole Galilei la settimana della Scienza

MODENA. Per le scuole elementari Galilei e tutto l’Istituto Comprensivo 2 delle scuole medie Calvino è stata una settimana piuttosto intensa. Merito della “Settimana della Scienza”,

Come spiega Daniela Puntoni, che insieme ad Elena Barbieri è una delle menti della manifestazione: «Otto anni fa abbiamo pensato ad un modo per aprire la scuola alla cittadinanza e al quartiere, convinti che la comunità educante è anche all’esterno: la scuola è al centro, ma tutti devono essere coinvolti, a cominciare dalle famiglie. Per i bambini, il solo fatto di vedere i propri genitori collaborare al fianco degli insegnanti ha già di per sè un forte valore educativo».



Tante sono le proposte didattiche e educative che hanno come sfondo le scienze: «Ci sono laboratori in orario scolastico - spiega sempre Daniela Puntoni - dove i bambini si cimentano in diverse attività esperienziali, passando per libri scientifici e film sempre a tema. Poi i laboratori a classi aperte, dove i bambini costruiscono materialmente oggetti e fanno esperimenti. Infine le attività extrascolastiche, condotte da insegnanti, genitori, familiari e persone che hanno voglia di dedicare il proprio tempo alla scuola: andiamo dalla fisica alla chimica, passando per la robotica, sempre con una parte teorica e una pratica, arrivando a creare un vero e proprio museo di oggetti e progetti. Quest’anno il tema è stato scienza e arte, e i ragazzi si sono davvero sbizzarriti nel dare libero sfogo alla loro fantasia». (d.b.)