Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Musica: vendita falsa dei biglietti per Vasco, sequestrati otto siti  truffa

. Avevano creato otto siti internet spacciandosi per rivenditori ufficiali dei biglietti per i concerti del prossimo tour estivo di Vasco Rossi, ingannando i tanti fan del rocker convinti di essere riusciti ad acquistarli. Ora i siti sono stati oscurati e sequestrati dopo un provvedimento del gip Alberto Gamberini, mentre i due truffatori risultano indagati.

BOLOGNA.  Avevano creato otto siti internet spacciandosi per rivenditori ufficiali dei biglietti per i concerti del prossimo tour estivo di Vasco Rossi, ingannando i tanti fan del rocker convinti di essere riusciti ad acquistarli. Ora, grazie alle indagini della polizia postale dell'Emilia-Romagna, coordinata dal pm Luca Venturi, i siti sono stati oscurati e sequestrati dopo un provvedimento del gip Alberto Gamberini, mentre i due truffatori risultano indagati.

Nei guai sono finiti un 60enne ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BOLOGNA.  Avevano creato otto siti internet spacciandosi per rivenditori ufficiali dei biglietti per i concerti del prossimo tour estivo di Vasco Rossi, ingannando i tanti fan del rocker convinti di essere riusciti ad acquistarli. Ora, grazie alle indagini della polizia postale dell'Emilia-Romagna, coordinata dal pm Luca Venturi, i siti sono stati oscurati e sequestrati dopo un provvedimento del gip Alberto Gamberini, mentre i due truffatori risultano indagati.

Nei guai sono finiti un 60enne vicentino e un 42enne moldavo, entrambi residenti nel Padovano, accusati di sostituzione di persona, contraffazione di marchi e turbata libertà di commercio. Tutto è nato dalla denuncia, a febbraio, della Best Union, titolare del circuito internazionale di biglietti 'Vivaticket': l'unico autorizzato alla vendita dei tagliandi per il 'VascoNonStopLive'. Per ingannare i fan, i siti erano stati creati del tutto simili a quelli dei canali ufficiali, cambiando in minima parte il nome e usando immagini dal sito Best Union.

Agli acquirenti, dopo il pagamento online, veniva inviato un codice per ritirare il biglietto cartaceo il giorno del concerto: peccato però che le biglietterie 'Privateticket' dove i fan avrebbero dovuto prendere il tagliando non esistano. "Posto che la Best Union è l'unico soggetto autorizzato alle vendite dei biglietti del tour di Vasco Rossi - scrive il gip nel decreto di sequestro - è evidente che tali siti hanno la funzione di sostituirsi al soggetto autorizzato alla vendita in esclusiva, attribuendosi anche la qualità di rivenditori esclusivi; ciò anche grazie all'utilizzo abusivo della denominazione Vivaticket, notoriamente incaricata della vendita dei biglietti".