Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena. Con le “Fiabe in scatola” ti metti i sogni in tasca

Il progetto dell’architetto Francesco Fantoni per raccontare le storie che animano la fantasia dei piccoli. Dai classici a quelle personalizzate

MODENA. Come fa una fiaba a stare in una scatola? Ce lo racconta l’architetto Francesco Fantoni di Modena, ideatore dell’originale progetto editoriale “Fiabe in Scatola” per grandi e piccini, che sta letteralmente in una mano.

“Gli artisti, ma non solo loro, hanno sempre avuto una passione speciale per inscatolare il mondo, e la cosa mi ha sempre affascinato – racconta Francesco - In fondo si tratta della voglia di comprendere e maneggiare il proprio intorno circoscrivendolo e ritagliandolo p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. Come fa una fiaba a stare in una scatola? Ce lo racconta l’architetto Francesco Fantoni di Modena, ideatore dell’originale progetto editoriale “Fiabe in Scatola” per grandi e piccini, che sta letteralmente in una mano.

“Gli artisti, ma non solo loro, hanno sempre avuto una passione speciale per inscatolare il mondo, e la cosa mi ha sempre affascinato – racconta Francesco - In fondo si tratta della voglia di comprendere e maneggiare il proprio intorno circoscrivendolo e ritagliandolo per poterselo portare via, quasi per metterlo in tasca. C’è un’ascendenza nobile che potrei far rimontare alle wunderkammer, passando per Marcel Duchamp e Joseph Cornell. Io già in passato avevo fatto piccole scatole dentro alle quali mettevo ad esempio la vista di un mio progetto d’architettura, ambientato in un minuscolo diorama tascabile. Era un modo inusuale di presentare i miei progetti, e in fondo, pensandoci bene, anche il mio stesso lavoro di architetto consiste un po’ nel fare entrare in una scatola, cioè in uno spazio fisico circoscritto, tutto un sistema di necessità materiali e immateriali che sono delle storie complesse. La cosa più divertente per me sta proprio nel condensare la narrazione in un piccolo lampo chiuso nella scatolina”.

Con il laser taglio del cartoncino colorato che poi compongo su diversi livelli dentro alla scatola di latta per raccontare la storia. E’ un lavoro fatto in parte con il laser, che permette una grande precisione ed accuratezza, e in parte manualmente con un bisturi. Il coperchio delle scatole è serigrafato a mano”. Francesco è stato contattato da un’insegnante della scuola Carducci con l’idea di usare queste scatoline come strumento didattico, un piccolo oggetto attorno al quale gli alunni avrebbero potuto costruire una ricerca. “Così abbiamo fatto una serie speciale di Fiabe in Scatola su scienziati e poeti – spiega Fantoni - E’ stata per me la prova che non ci sono limiti a quello che si può rappresentare in una scatola piccolissima, basta un po’ di fantasia”. Francesco esegue anche fiabe “personalizzate”: “Giusto qualche giorno fa mi è arrivata la richiesta di produrre una scatolina speciale da donare a una persona in occasione di un traguardo professionale raggiunto. Mi piace molto immaginare la sorpresa del destinatario quando apre per la prima volta quel piccolo mondo in scatola”. Le Fiabe in Scatola di Francesco Fantoni si possono trovare anche presso la libreria Dante di Ravenna. “Mi ha contattato un’altra libreria di Catania e presto le Fiabe in Scatola partiranno per la Sicilia” conclude Francesco ricordando che oggi come ieri “delle fiabe ne abbiamo bisogno un po’ tutti: quando la realtà si fa difficile le fiabe spesso vengono a salvarci”.

Laura Solieri