Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Addio Crespi, titolare di Bandieri negozio di tessuti e biancheria

È scomparso a 95 anni di età uno dei commercianti di lungo corso più conosciuti di Modena: Galliano Crespi, titolare di Bandieri Tessuti e Biancheria di Corso Canalchiaro.Il funerale si terrà domani...

È scomparso a 95 anni di età uno dei commercianti di lungo corso più conosciuti di Modena: Galliano Crespi, titolare di Bandieri Tessuti e Biancheria di Corso Canalchiaro.

Il funerale si terrà domani mattina. La salma, ora a Terracielo, partirà alle 11 alla volta della chiesa parrocchiale della Cittadella dove alle 11.30 si terrà la messa funebre. Al termine, il corteo si dirigerà a San Cataldo per un ultimo saluto prima della tumulazione.

Crespi lascia le figlie Anna e Luisa, attuali titolari ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

È scomparso a 95 anni di età uno dei commercianti di lungo corso più conosciuti di Modena: Galliano Crespi, titolare di Bandieri Tessuti e Biancheria di Corso Canalchiaro.

Il funerale si terrà domani mattina. La salma, ora a Terracielo, partirà alle 11 alla volta della chiesa parrocchiale della Cittadella dove alle 11.30 si terrà la messa funebre. Al termine, il corteo si dirigerà a San Cataldo per un ultimo saluto prima della tumulazione.

Crespi lascia le figlie Anna e Luisa, attuali titolari, il genero Ivano - per decenni suo braccio destro nel negozio - e i nipoti oltre alle due commesse alle quali la famiglia è legata.

La storia di Crespi è il tipico caso di un imprenditore locale di successo partito da nulla. Classe 1923, Galliano Crespi è nato a Novi di Modena. Chiamato alle armi nel 1940, combatté durante la Seconda Guerra Mondiale finché fu catturato dagli inglesi e deportato in un campo di prigionia lontano. Al suo ritorno, pur avendone diritto in qualità di veterano di guerra, rinunciò a un posto sicuro di usciere in Comune e iniziò invece un’attività di commesso per un negozio di tessuti in via Farini.

La sua bravura non passò inosservata. Infatti, su di lui cadde l’attenzione di Umberto Bandieri, fondatore dell’omonimo negozio di Corso Canalchiaro specializzato in biancheria e tendaggi, allora un negozio di lusso.

L’anziano Umberto, ormai prossimo alla pensione, gli propose di rilevare l’attività. Crespi accettò e da allora il negozio diventò suo a tutti gli effetti. La sua capacità gestionale lo portò ad allargare l’attività e gli affari fino a ad avere negli anni d’oro sette commessi. Il negozio oggi si trova sempre in Canalchiaro angolo via Ruggera, ma ha anche un negozio gemello sotto i portici di fronte: in tutto sette vetrine. Nel 1986 lo colpì un grave lutto: la morte dell’amata moglie Carmen Ruscelli.