Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena: Touch, e l’aula s’accende La Ferraris è pink&smart

La mappa interattiva realizzata dalle studentesse dagli 11 ai 13 anni Un’identità visibile (e multisensoriale) agli spazi comuni della scuola

Sono tutte ragazze. Tra gli 11 e i 13 anni. Frequentano una scuola secondaria inferiore di Modena (Ferraris). Sono state selezionate per far parte di un progetto pink&smart ad alto valore tecnologico. E lo hanno presentato, emozionate e soddisfatte. L'obiettivo era dare visibilità (all'interno e all'esterno) e identità agli spazi comuni della scuola, raccontare le storie di apprendimento, conoscenza e relazione che accadono nelle aule e costruire la mappa di un luogo che è contemporaneamente ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Sono tutte ragazze. Tra gli 11 e i 13 anni. Frequentano una scuola secondaria inferiore di Modena (Ferraris). Sono state selezionate per far parte di un progetto pink&smart ad alto valore tecnologico. E lo hanno presentato, emozionate e soddisfatte. L'obiettivo era dare visibilità (all'interno e all'esterno) e identità agli spazi comuni della scuola, raccontare le storie di apprendimento, conoscenza e relazione che accadono nelle aule e costruire la mappa di un luogo che è contemporaneamente fisico, sociale, affettivo, didattico. Il club delle ragazze ha ideato e realizzato un sistema multisensoriale con mappa interattiva, targhe aumentate e sito web. La mappa accoglie i visitatori all’ingresso della scuola e li guida al suo interno attraverso percorsi luminosi. Un tavolo in legno e plexiglass opalino su cui è disegnata la planimetria semplificata dell’interno della scuola. Una legenda, sempre, interattiva che mostra l’elenco degli spazi speciali. Basta sfiorare il pulsante touch corrispondente all'aula d'interesse e si accende il percorso luminoso e colorato che indica al visitatore come raggiungerla. Le targhe sono 13, in legnochiaro su cui sono stati apposti i nomi delle aule comuni. I nomi sono stati individuati dalle ragazze, progettati dal punto di vista grafico con Tinkercad e realizzati con stampa 3D in PLA. A fianco della targa è apposto un qrCode, inciso con un laser-cut su quadrato di legno chiaro Il sito web, “Stella Polare” infine è stato realizzato con Google sites e contiene informazioni dettagliate per ogni aula.



“Giovedì 22 Marzo 2018 il club Girls code it better Ferraris - spiega Elisa Turrini, insegnante e coach - ha presentato in uno show in modalità experience “Stella Polare” il sistema multisensoriale a 3 elementi con mappa interattiva della scuola, targhe aumentate delle aule e sito web dedicato. L’evento è l’ultima tappa di un percorso cominciato a novembre nato da un quesito: “Come possiamo dare un’identità visibile agli spazi comuni della scuola?”. Sono stati quattro mesi di lavoro con un incontro a settimana, per le 18 ragazze dalla prima alla terza media, la coach Elisa Turrini e la maker Federica Cestari. L’intero progetto è stato promosso e co-finanziato da Maw, attraverso l’impegno e la determinazione di Costanza Turrini, che da alcuni anni promuove la diffusione delle discipline Stem tra le ragazze per ridurre quel gap di genere che rischia di produrre in futuro algoritmi “maschilisti”. Webbine, targhette e mappette (i team di lavoro) hanno raccontato con parole emozionate il lavoro svolto e hanno condotto gli ospiti in un tour guidato tra le aule laboratorio. Calato il sipario, rimane il senso di questa esperienza smart&pink: creatività, innovazione, immaginazione, collaborazione. Per dirla con le parole di Barak Obama: problem solving, pensiero critico, pensiero creativo e spirito di iniziativa. Alle Girls, protagoniste di un modo di fare scuola innovativo e creativo, rimarrà il senso “illuminato” di un'esperienza di apprendimento, di relazione, di orientamento... tra stelle polari e rotte visibili. (m.t.)