Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Paradisi: «Più telecamere e agenti per la sicurezza»

Castelnuovo. Il sindaco e la giunta investono su nuovi sistemi di sorveglianza Controllo di vicinato e corsi di difesa. «A luglio lavori per 1,5 milioni alla scuola»

CASTELNUOVO. Decoro, sicurezza urbana e lavori pubblici: sono queste le tre direttrici di lavoro all’interno delle quali si sta muovendo l'amministrazione comunale di Castelnuovo Rangone. Tanti i progetti che si stanno sviluppando, numerosi gli interventi previsti per il 2018. A parlarne è il sindaco Massimo Paradisi il quale, offrendone un quadro completo, ha spiegato quali siano le forze che la giunta ha deciso di mettere in campo su più fronti. Uno fra tutti, fa sapere, è quello della sic ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELNUOVO. Decoro, sicurezza urbana e lavori pubblici: sono queste le tre direttrici di lavoro all’interno delle quali si sta muovendo l'amministrazione comunale di Castelnuovo Rangone. Tanti i progetti che si stanno sviluppando, numerosi gli interventi previsti per il 2018. A parlarne è il sindaco Massimo Paradisi il quale, offrendone un quadro completo, ha spiegato quali siano le forze che la giunta ha deciso di mettere in campo su più fronti. Uno fra tutti, fa sapere, è quello della sicurezza, tema delicato e sempre più sentito dai cittadini. “Sul fronte della sicurezza stiamo lavorando tanto e da tanto tempo- ha spiegato il sindaco-. Ci tengo innanzitutto a sottolineare come per fortuna la situazione a Castelnuovo non sia grave come in altri luoghi. Ma i nostri cittadini hanno comunque bisogno di avere maggiori certezze e noi come amministrazione comunale ci stiamo impegnando per rispondere in maniera adeguata a tali esigenze". È in questo scenario, dunque, che si collocano le numerose attività svolte negli ultimi mesi sia a Castelnuovo che a Montale dove, ad esempio, da novembre è partito il progetto del Controllo del Vicinato, già attivo da tre anni a Castelfranco, comune pioniere dell'iniziativa. “Al momento sono sei i gruppi attivi. I feedback che abbiamo ricevuto finora sono più che positivi- ha raccontato Paradisi-. Abbiamo innanzitutto avuto modo di constatare come il rapporto dei cittadini con le forze dell’ordine, in particolar modo con la polizia municipale, sia notevolmente migliorato. È cresciuta la collaborazione e questo sta dando i suoi frutti.” Sempre a Montale, inoltre, si è svolto un corso di difesa personale che ha visto, anch'esso, un’ampia partecipazione: “Sin da subito è stato raggiunto il limite massimo degli iscritti i quali hanno già chiesto di poter proseguire le attività con un altro corso, utile soprattutto a riconoscere le potenziali situazioni di pericolo". Fondamentale, infine, la presenza dei volontari civici la cui sede è stata recentemente inaugurata a Montale. Paradisi ha inoltre posto l’accento sull’impegno profuso dall’amministrazione comunale al fine di aumentare il numero degli agenti della polizia municipale. 40.000 euro, invece, l’investimento previsto per la ricognizione delle telecamere presenti sul territorio che saranno sistemate e implementate. Sicurezza e lavori pubblici, tuttavia, sono alla base anche dei nuovi lavori che verranno svolti nei prossimi mesi lungo le strade del comune. “È stato già finanziato l’iter che porterá all'installazione, tra via Zanasi e via Montanara, di un semaforo che diventerà rosso al superamento di una data velocità. Questo- ha spiegato Paradisi- serve per due motivi: in primo luogo per ridurre la velocità ma anche per favorire l’utenza ciclo pedonale”. A luglio partiranno invece i lavori che condurranno alla completa ristrutturazione delle scuole Agazzi, per un valore economico di circa un milione e mezzo. Sul tavolo di discussione anche il progetto per la costruzione di una casa della salute: “È importante che il nostro comune abbia un presidio sanitario del genere".