Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La ricetta di Elisa Campani: i fusilli sposano il sapore della tavola Mediterranea

Ecco come nascono i fusilli giganti gratinati con pomodorini e mozzarella di bufala, olio d’oliva e origano a completarne il profumo. Poi il tocco finale in forno

Fusilli gratinati con pomodorini e mozzarella di bufala di Elisa Campani

MODENA. Un proverbio dice: «Se chiedete alla padrona di casa di andare in bagno non fatevi problemi, questa sarà certamente più imbarazzata nel concedervi la sua cucina». Entrare in una cucina che non è la vostra e scuriosare. È come violare la privacy, entrare in un mondo che non vi appartiene senza chiedere permesso. La cucina è u ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Fusilli gratinati con pomodorini e mozzarella di bufala di Elisa Campani

MODENA. Un proverbio dice: «Se chiedete alla padrona di casa di andare in bagno non fatevi problemi, questa sarà certamente più imbarazzata nel concedervi la sua cucina». Entrare in una cucina che non è la vostra e scuriosare. È come violare la privacy, entrare in un mondo che non vi appartiene senza chiedere permesso. La cucina è un luogo da rispettare, chi la vive sa cosa si prova ad avere un estraneo tra i piedi mentre cucini la tua ricetta da “Mille e una notte”.

Ecco perché siamo entrati sì, ma in punta di piedi, nelle vostre cucine per vedervi all’opera, per carpire i vostri segreti culinari per vedere da vicino, ma senza disturbare, come si costruisce un piatto delizioso. Con rispetto.


Dal forno si sprigiona un invitante profumo: sono i pomodorini Datterino che, dopo esser stati conditi con olio, sale e origano, vengono fatti rosolare. Mentre i Datterino si appassiscono in forno rilasciando il loro sugo, Elisa Campani taglia a dadini la mozzarella di bufala. L’acqua bolle in pentola. È tutto pronto, o quasi, per ultimare il piatto. Quale? I fusilli giganti gratinati con pomodorini e mozzarella di bufala. L’orario è quello giusto per iniziare a sentire un lieve languorino salire dal fondo dello stomaco ed Elisa è già alle prese coi fornelli.

DI RIGORE E' LA BUFALA. «Per aumentare il sapore del piatto la mozzarella di Bufala e la pasta devono essere di qualità. La mozzarella, una volta tolta dal suo involucro, non va scolata, così il suo liquido contribuisce alla morbidezza del piatto. In alternativa alla mozzarella di Bufala, si può utilizzare anche una mozzarella diversa purché prodotta con latte vaccino».
LA DOLCEZZA DEL POMODORO. «I pomodorini che di solito utilizzo per questa ricetta sono i Datterino perché li trovo più dolci e ricchi di sapore rispetto ad altri. Una volta tagliati a metà bisogna condirli con olio, sale e origano, che dà un buon profumo alla pasta. Il condimento prima si prepara e meglio è: in modo che i pomodorini lo assorbano completamente e si insaporiscano».
UNA GRATINATA D'AUTORE. Ciò che servirà per gratinare i fusilli è un mix di Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano. Il formaggio può essere aggiunto anche a piatto ultimato. Sempre per la gratinatura va aggiunto pangrattato. Le quantità sono: 5 cucchiaini di formaggio e 3 o 4 di pangrattato. Importante non eccedere per non rendere il piatto troppo asciutto».
La ricetta di Elisa Campani Fusilli giganti gratinati con pomodorini e mozzarella di bufala


«Questa è una delle ricette preferite dei miei figli: Diego e Marco - racconta la padrona di casa, facendoci accomodare nella sua cucina - solitamente preparo da mangiare per loro, per mio marito Paolo o per gli amici: sono abituata a fare piatti semplici, proprio come questi fusilli. Cerco di non sbizzarrirmi troppo in cucina, altrimenti poi i miei ragazzi storcono il naso».

Quali altri piatti vanno per la maggiore tra gli uomini di casa?

«Salsiccia e broccoli - elenca Elisa - che ho copiato dalla trattoria La Barchetta di Campogalliano, l’amatriciana e le cotolette. Poi, prendo tanti spunti e idee dalle ricette di Benedetta Parodi, che sono semplici e chiare».

Torniamo però alla ricetta di oggi: i fusilli integrali giganti gratinati con pomodorini e mozzarella di bufala.

«Per prima cosa bisogna tagliare a metà i pomodorini - spiega l’intervistata - quelli che di solito utilizzo sono i Datterino perché li trovo più dolci e ricchi di sapore rispetto ad altri. Una volta tagliati bisogna condirli con olio, sale e origano, che dà un buon profumo alla pasta. Il condimento prima si prepara e meglio è: in modo che i pomodorini lo assorbano bene. Nel frattempo, per poter mettere avanti gli altri passaggi, si può grattugiare il formaggio, che servirà per la gratinatura: un mix di Parmigiano Reggiano e pecorino Romano è quello che utilizzo. Sempre per gratinare il piatto aggiungo poi anche il pangrattato».

Ma, andiamo per gradi. Per quante persone è questa ricetta?

«Per due ragazzi giovani che hanno un buon appetito, come sono i miei figli di 17 e 19 anni, sono sufficienti 200 grammi di fusilli, altrettanti di mozzarella di bufala Campana, una ventina o poco più di pomodorini, 5 cucchiaini di formaggio e 3 o 4 cucchiaini di pangrattato. L’importante è non esagerare col formaggio e col pangrattato per non rendere il piatto troppo asciutto. Infatti, un altro importante accorgimento è quello di tenere il liquido della mozzarella, cioè una volta tolta dall’involucro non va scolata, così anche la bufala contribuisce alla morbidezza del piatto».

Quanto tempo devono stare in forno i pomodorini per appassire?

«Circa 15 minuti a 200 gradi, tempo nel quale si fa bollire l’acqua per la pasta. Una volta cotti i fusilli integrali, in versione gigante (in alternativa si possono utilizzare anche altri formati di pasta) la pasta va scolata e aggiunta alla teglia di pomodorini, oramai arrostiti. Si mescola bene il tutto e a questo punto è possibile aggiungere il formaggio e il pan grattato. Ora si dà un’altra mescolata alla pasta e, prima di rimettere in forno la teglia, si devono aggiungere i dadini di mozzarella. Trascorsi cinque minuti a 250/300 gradi è il momento di togliere la pasta dal forno, ora che la mozzarella è diventata filante».

Mentre Elisa fa i piatti il profumo della pasta diventa più intenso e lo stomaco inizia a brontolare: è proprio arrivata l’ora di mettersi a tavola. Ma prima Elisa dà un ultimo consiglio: «A piacere è possibile aggiungilere peperoncino e formaggio grattugiato per rendere ancora più saporita la pasta».

LE DOSI: E se qualcuno ama un retrogusto piccante
a fine cottura un pizzico di peperoncino

Le dosi per due persone sono: 200 grammi di fusilli giganti integrali, 20/25 pomodorini Datterino, 200 grammi di mozzarella di bufala Campana, 5 cucchiaini di formaggio (un mix di Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano) 3 o 4 cucchiaini di pangrattato, sale, olio e origano. Tagliare i pomodorini a metà e condirli con olio, sale e origano e metterli in forno per 15 minuti a 200 gradi. Far bollire l’acqua per la pasta. Cuocere i fusilli in abbondante acqua salata. Una volta cotta la pasta aggiungerla alla teglia di pomodorini. Versare sulla pasta il formaggio e il pangrattato: mescolare il tutto e cospargere di mozzarella di bufala tagliata a dadini. Rimettere in forno a 250 gradi per 5 minuti. Impiattare. A piacere aggiungere altro formaggio o peperoncino. (m.s.)