Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Traffico davanti a scuola a Modena: «Stop alle auto per mezz’ora»

Troppi pericoli quando i bambini escono dalle scuole di Modena Est: i genitori chiedono la pedonalizzazione tra le 16.10 e le 16.40

MODENA L’idea è quella di chiudere la strada per la mezz’ora più “calda”, permettendo ai bambini di tornare a casa o raggiungere l’auto dei genitori in sicurezza. Siamo in via Frescobaldi, a Modena est, strada che ospita le scuole primarie “Saliceto Panaro” e la materna-asilo nido “Forghieri”, che complessivamente contano circa 600 bimbi. E tanti bimbi significano anche molti genitori, tanto che regolarmente, tra le 16.10 e le 16.40, la strada si riempie di auto, con parcheggi selvaggi e poc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA L’idea è quella di chiudere la strada per la mezz’ora più “calda”, permettendo ai bambini di tornare a casa o raggiungere l’auto dei genitori in sicurezza. Siamo in via Frescobaldi, a Modena est, strada che ospita le scuole primarie “Saliceto Panaro” e la materna-asilo nido “Forghieri”, che complessivamente contano circa 600 bimbi. E tanti bimbi significano anche molti genitori, tanto che regolarmente, tra le 16.10 e le 16.40, la strada si riempie di auto, con parcheggi selvaggi e poca attenzione ai piccoli che tentano di attraversare.

Va un po’ meglio al mattino, dal momento che gli ingressi sono più “diluiti” delle uscite, mentre l’esperienza del “Pedibus” consente di smaltire un centinaio di ingressi. Proprio per alleggerire la situazione al momento dell’uscita e aumentare la sicurezza, è nata l’idea di una chiusura della strada per la mezz’ora più caotica, come spiegano i consiglieri comunali del Pd Antonio Carpentieri e Grazia Baracchi in un’interrogazione all’assessore alla Scuola Gianpietro Cavazza: «L’accesso e l’uscita dai plessi di via Frescobaldi - spiegano i consiglieri dem - risultano essere assai complicati e difficoltosi se non pericolosi, in quanto ancora troppe famiglie utilizzano le automobili per accompagnare i propri figli a scuola. La strada residenziale e il limitato numero di parcheggi, infatti, mal si conciliano con un afflusso massiccio di automobili (centinaia) che si concentra in una ristrettissima fascia (8.30- 9 e 16-16.30), e cioè gli orari di entrata e uscita dei bambini dalla scuola primaria, dall’infanzia e dal nido». L’interrogazione fa quindi notare che «nel tempo, la scuola ha affrontato il problema, approntando prima con la Circoscrizione 2 e poi con il Quartiere diversi progetti ambientali volti a sensibilizzare le famiglie dai rischi dell’inquinamento prodotto e a favorire l’utilizzo di una mobilità alternativa all’automobile. In concreto, è attivo da anni il “Pedibus”, che quotidianamente propone ai bambini di andare a scuola a piedi abbandonando l’auto di famiglia». Un progetto che «vede settimanalmente la partecipazione anche della scuola d’infanzia “Forghieri”, è frequentato da molti bambini e ha permesso di alleviare la “pressione” automobilistica sulla zona nella fascia oraria del mattino».

Quindi, la proposta: «La scuola e il comitato genitori - spiegano Carpentieri e Baracchi - stanno valutando la possibilità di sperimentare la chiusura della via Frescobaldi nella fascia oraria 16.10-16.40, impedendo fisicamente l’accesso alle auto». I consiglieri Pd chiudono quindi chiedendo alla giunta «se ci sono esperienze di chiusura al traffico già attive in città e se sia possibile, coinvolgendo la scuola e il comitato genitori, individuare altri accessi al plesso scolastico che agevolino l’entrata e l’uscita dei bambini».