Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Weekend tra la  baia delle Sirene e le iniziative modenesi

Ci siamo. Le scuole stanno per finire e, con loro, tanti degli impegni che tengono stanziali figli e genitori per quasi 9 mesi all'anno. Finalmente ci riappropriamo dei nostri tempi, almeno in parte,...

Ci siamo. Le scuole stanno per finire e, con loro, tanti degli impegni che tengono stanziali figli e genitori per quasi 9 mesi all'anno. Finalmente ci riappropriamo dei nostri tempi, almeno in parte, e siamo liberi di organizzare qualche week end a zonzo, scegliendo tra le tante mete della nostra regione o tra i diversi eventi della nostra provincia. Con lo scorso (mezzo) ponte del 2 giugno, sono cominciate le “migrazioni” stagionali verso la riviera. Sui social ho visto diverse persone post ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Ci siamo. Le scuole stanno per finire e, con loro, tanti degli impegni che tengono stanziali figli e genitori per quasi 9 mesi all'anno. Finalmente ci riappropriamo dei nostri tempi, almeno in parte, e siamo liberi di organizzare qualche week end a zonzo, scegliendo tra le tante mete della nostra regione o tra i diversi eventi della nostra provincia. Con lo scorso (mezzo) ponte del 2 giugno, sono cominciate le “migrazioni” stagionali verso la riviera. Sui social ho visto diverse persone postare foto sul traffico che già venerdì ingolfava le autostrade.

Personalmente, non so se riuscirei a partire sapendo di imbattermi in lunghe code sotto un sole, che già da fine maggio, ha portato le temperature intorno ai 30°. D'altronde, se si cerca un po' di refrigerio, non ci sono tante alternative. La settimana scorsa mi sono recata alla Baia delle Sirene Punta S. Vigilio, sul lago di Garda. Già ne avevo parlato due anni fa. È un grande parco dove godere di un panorama strepitoso all'ombra degli ulivi. Ci sono lettini gratuiti, campi da ping pong e la possibilità di fare il bagno nelle calme acque del lago.

A piedi, uscendo dal parco e prendendo il viale dei Cipressi, si arriva al piccolissimo borgo di Punta S. Vigilio. Un posto illustre, visto che nella sua locanda storica sono stati ospiti Carlo e Diana durante la loro luna di miele. Siamo partiti la domenica mattina e siamo arrivati senza traffico. I problemi sono nati al ritorno quando, a causa di un temporale, tutta la gente si è messa in strada più o meno nello stesso momento. Ebbene, da Garda ad Affi abbiamo impiegato quasi un'ora....è stato davvero estenuante.

Un po' meglio, in linea di massima, è recarsi in Toscana. Io ci vado da tanti anni ed in genere il viaggio di andata scorre liscio. Al ritorno, a causa del grande afflusso di milanesi che affolla le spiagge della Versilia (ma non solo), c'è sempre coda al bivio per l'autostrada A1. Già dallo scorso anno però, stanno cercando di migliorare la situazione, creando un'ulteriore corsia, quindi mi auguro che la situazione migliori in fretta. Insomma, per noi modenesi in fuga dal caldo della città, c'è sempre da patire, ovunque ci dirigiamo.

Però, di contro abbiamo le iniziative che vengono promosse in città o nella nostra provincia, come il mercato europeo appena finito, che ci ha permesso di conoscere alcune delle tradizioni culinarie che caratterizzano altri Paesi d'Europa e come la bella iniziativa sassolese “A cena con il colore”, che si svolgerà il prossimo 21 giugno nel Piazzale della Rosa. L'iscrizione è gratuita. Ad ogni tavolo verrà assegnato un colore, in base al quale i partecipanti dovranno portare tutto il necessario per allestirlo. Un evento davvero particolare ed originale, a cui penso che parteciperò.

www.viaggiareconlaura.com

Facebook ed Instagram Viaggiare con Laura