Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

“Le delizie della duchessa” Qui le ricette sono un romanzo

Si tratta davvero di un libro goloso, sontuoso e tutto da assaporare “Le delizie della duchessa” proposto nei Quaderni del Loggione, scritto a quattro mani (e parecchi neuroni) da Carlo Vanni...

Si tratta davvero di un libro goloso, sontuoso e tutto da assaporare “Le delizie della duchessa” proposto nei Quaderni del Loggione, scritto a quattro mani (e parecchi neuroni) da Carlo Vanni & Eliselle che ci invitano a fare un viaggio nel tempo e ci portano al cospetto di Maria Luigia Leopoldina Francesca Teresa Giuseppa Lucia d’Asburgo Lorena “meglio nota, in terra nostra e per sempre” dicono gli autori, come Maria Luigia d’Austria o, ancora, La Duchessa. Un romanzo godibilissimo che alte ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si tratta davvero di un libro goloso, sontuoso e tutto da assaporare “Le delizie della duchessa” proposto nei Quaderni del Loggione, scritto a quattro mani (e parecchi neuroni) da Carlo Vanni & Eliselle che ci invitano a fare un viaggio nel tempo e ci portano al cospetto di Maria Luigia Leopoldina Francesca Teresa Giuseppa Lucia d’Asburgo Lorena “meglio nota, in terra nostra e per sempre” dicono gli autori, come Maria Luigia d’Austria o, ancora, La Duchessa. Un romanzo godibilissimo che alterna ricette (realizzabili!) a scorci di vita quotidiana nella corte imperiale e del periodo storico, a cavallo tra Restaurazione e Impero, con aneddoti, curiosità, vere e proprie chicche, non solo gastronomiche. Lo sapevate ad esempio che quando ancora non si conosceva il pomodoro veniva usata l’uva vivaista non ancora matura? Dalla salsa colla poi detta Bechamél ai MarillenKnodel (canederli alle albicocche), dalle costolette alla provenzale ai Krapfen (bomboloni), dal timballo alle aragoste ai tartufi allo Champagne, dal baccalà alla certosina ai Baci di Dama fino alla Torta Duchessa di Parma con dischi in pasta di nocciole, zabaione, ciliegie candite è un vero tripudio di gusto e divertimento. Con sorpresa finale anzi, con tre sorprese finali, dolci al punto giusto. Annotazione doverosa: tutte le ricette sono state sperimentate ed è opportuno sottolineare che alcune sono la naturale evoluzione di quelle dell’epoca, di cui ne mantengono le basi rendendole però più gustabili ai palati contemporanei.

Carlo Vanni & Eliselle, “Le delizie della duchessa. Maria Luigia a tavola”, Edizioni del Loggione, 9 euro.