Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Castelvetro Compiti per le vacanze: nell’acetaia e dal sindaco

Dall’intesa con i Centri estivi, ecco il programma di uscite per i ragazzi
Per capire come nasce il balsamico. E anche come funziona il Comune

Le scuole sono finite e dove si vanno a fare i compiti? In Comune! E dove si tengono le lezioni? In acetaia! E chi viene interrogato? Il sindaco!

Curiosi, divertiti e attenti i piccoli castelvetresi che hanno potuto, grazie a un accordo con i centri estivi, partecipare ad alcune uscite e conoscere da vicino la realtà in cui vivono, incontrando anche le persone che lavorano, con passione, nell’ombra, come i volontari dell’acetaia comunale.

Non sono mancate inoltre le visite guidate agli uffic ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Le scuole sono finite e dove si vanno a fare i compiti? In Comune! E dove si tengono le lezioni? In acetaia! E chi viene interrogato? Il sindaco!

Curiosi, divertiti e attenti i piccoli castelvetresi che hanno potuto, grazie a un accordo con i centri estivi, partecipare ad alcune uscite e conoscere da vicino la realtà in cui vivono, incontrando anche le persone che lavorano, con passione, nell’ombra, come i volontari dell’acetaia comunale.

Non sono mancate inoltre le visite guidate agli uffici comunali e gli incontri ravvicinati a conoscere il sindaco, che spesso loro sentono nominare ma che risulta una figura astratta, quasi una entità, più che una persona.

E invece hanno posto le loro domande e curiosità, tipo “quante volte ti arrabbi durante il giorno?”, si sono informati, ad esempio, se “è bello fare il sindaco?” e se “da piccolo era il tuo sogno essere sindaco?” e hanno fornito preziosi suggerimenti, sempre sotto forma di domande, sulle migliorie da mettere all’ordine del giorno a Castelvetro come “ci costruisci una piscina di fianco alle scuole?”.

«È fondamentale - spiega Giorgia Mezzacqui, assessore alla Cultura - per una amministrazione pubblica essere sempre più accanto ai cittadini più giovani, accompagnarli e fornire loro strumenti utili per la costruzione del loro pensiero e futuro. Durante l'anno scolastico è possibile attraverso un dialogo continuo con le scuole e con gli insegnanti. D'estate ci siamo chiesti come fosse possibile. Perché non dialogare con i centri estivi del territorio per portare i ragazzi a conoscere sempre più la realtà in cui vivono?».

E così, grazie all’impegno, alla partecipazione e all’entusiasmo di tutti così, ad esempio, gruppetti di bambini e bambine hanno avuto l'opportunità di conoscere (e conosceranno in futuro) l’acetaia comunale e i volontari che la custodiscono. Ma non solo. «Fondamentale è per me - continua Mezzacqui - che i giovani associno l’entità chiamata “casa comunale” con le persone che la fanno vivere e muovere, esistere. Persone. Dietro ogni lavoro e progetto ci sono le persone. Ed è necessario ridare alle persone la centralità e la conoscenza che meritano. Così abbiamo dato spazio alle visite guidate negli uffici comunali».

Poi, per concludere questo “bagno” nel cuore del territorio, «siamo riusciti a condurre i ragazzi a conoscere il sindaco - conclude Giorgia Mezzacqui - che spesso loro hanno sentito e sentono nominare, pur senza, magari, comprenderne bene il ruolo e le funzioni. Ovviamente ringrazio molto il sindaco che accoglie fra i suoi appuntamenti queste pacifiche invasioni risponde a tutti i quesiti e le domande che nascono spontanee e che portano una ventata di allegria e fiducia tra queste mura. Ci tengo molto a far conoscere e crescere i ragazzi fra gli uffici comunali. È anche un modo per educarli al rispetto delle istituzioni e di chi lavora cercando di migliorare il territorio in cui vivono. Sono convinta aiuti a diventare cittadini consapevoli».

Monica Tappa