Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Stregati da Camogli

Finalmente è arrivata l’estate, almeno da calendario. Quest’anno il grande caldo ancora non si è fatto sentire, ed in cuor mio spero che, quando sarà il momento, non eguagli quello dello scorso anno....

Finalmente è arrivata l’estate, almeno da calendario. Quest’anno il grande caldo ancora non si è fatto sentire, ed in cuor mio spero che, quando sarà il momento, non eguagli quello dello scorso anno. In tutti i casi, che i gradi siano 32, 35 o 40, Modena non è proprio la città ideale dove passare la stagione più calda dell’anno. Per questo motivo, appena posso fuggo dalla mia amata per portarmi sul mare.

È questo il motivo, assieme alla voglia di scoprire posti nuovi, che la scorsa settimana ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Finalmente è arrivata l’estate, almeno da calendario. Quest’anno il grande caldo ancora non si è fatto sentire, ed in cuor mio spero che, quando sarà il momento, non eguagli quello dello scorso anno. In tutti i casi, che i gradi siano 32, 35 o 40, Modena non è proprio la città ideale dove passare la stagione più calda dell’anno. Per questo motivo, appena posso fuggo dalla mia amata per portarmi sul mare.

È questo il motivo, assieme alla voglia di scoprire posti nuovi, che la scorsa settimana mi ha portato a Camogli. A dire il vero l’avevo già vista, ma solo di passaggio. Sono bastati pochi minuti per capire che questo borgo ligure mi avrebbe stregato.

Le sue spiagge di ciottoli rendono l’acqua pulita e trasparente, il suo lungo mare chiuso al traffico invita a lunghe passeggiate, il suo abitato colorato, le antiche insegne ancora dipinte sui muri, le scale che la caratterizzano ed i tanti locali sul mare, la rendono un luogo meraviglioso, perfetto sia per una vacanza balneare, sia per un long week end lontano dallo stress cittadino.

Da visitare, la bella chiesa di S. Maria Assunta, i cui interni barocchi con tanto di lampadari in cristallo, vi lasceranno senza parole e Castel Dragone,dal XII secolo a guardia del borgo marinaro.

Dal grazioso porticciolo turistico, partono le escursioni per i dintorni di Camogli: Portofino, San Fruttuoso, Cinque Terre, Genova Nervi... non basta una settimana per vedere tutte le meraviglie di questa terra. Una particolarità: da qui potete anche partecipare alle gite per l’avvistamento dei cetacei. L’anno scorso ho avuto la fortuna di fare questa esperienza, avvistando addirittura due balene.... non vi dico la pelle d’oca e l’emozione! Passando ai dettagli pratici, parcheggiare in Liguria sappiamo bene quanto sia difficile ed oneroso. Visitandola però in bassa stagione, è possibile trovar posto anche gratuitamente. Piazza Matteotti e via F.lli Rosselli, sono due punti in cui poter lasciare l’auto, ed in 5 minuti a piedi sarete già sul lungo mare.

Arrivando in treno invece dovrete fare almeno due cambi, l’ultimo dei quali a Chiavari. Una sosta golosa? Andate alla focacceria Revello, di fronte alla spiaggia sotto alla chiesa. La sua focaccia al formaggio è divina.

Venite a trovarmi sul sito www.viaggiareconlaura.com, e sui social Facebook e Instagram come Viaggiare con Laura, ciao!