Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vasco saluta la Notte gialla rock «Modena grazie ancora, siete  fortissimi»

Strade stracolme di gente per gli eventi della serata in giallo e il rocker da Zocca ha inviato un suo videomessaggio

Notte gialla rock, il videoracconto: la festa inizia con i saluti di Vasco

Modena Park un anno dopo: la notte gialla di Modena, parlano i protagonisti

Modena, saluti dalla Notte gialla rock


MODENA. Un anno è passato dal mitico concerto di Modena Park ma i modenesi hanno voluto ancora una volta rendere omaggio al rocker di Zocca, affollando le strad ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Notte gialla rock, il videoracconto: la festa inizia con i saluti di Vasco

Modena Park un anno dopo: la notte gialla di Modena, parlano i protagonisti

Modena, saluti dalla Notte gialla rock


MODENA. Un anno è passato dal mitico concerto di Modena Park ma i modenesi hanno voluto ancora una volta rendere omaggio al rocker di Zocca, affollando le strade del centro per la notte gialla del rock. Se il colore dominante era appunto il giallo, la colonna sonostra è stata assicurata dalle canzoni del Blasco che hanno accompagnato la gente, che non vuole dimenticare quella giornata speciale ma ricordarla e celebrarla ancora.

Notte Gialla, il concerto in piazza Roma


TUTTO ESAURITO

Un unico grande centro storico dove a risuonare sono state le parole di Vasco che, attraverso le sue canzoni hanno fatto da sfondo ad una serata all'insegna della musica.

Che spettacolo la Notte gialla rock con "Non siamo mica gli americani"

E cosa c'è di meglio che ascoltarsi Vasco Rossi con un bel bicchiere di vino assaporando una stuzzicheria modenese, magari con una fetta di mortadella, un bel pezzo di Parmigiano stagionato o altre prelibatezze al Mercato Albinelli?

Notte Gialla, tutti in piazza per Vasco

Meta infatti scelta da tanti che si sono potuti anche godere la visione di alcune immagini dello scorso anno "La gente di Vasco" tra una chiacchiera e l'altra.

Dopo il Mercato un passaggio d'obbligo anche in Piazza Mazzini dove il giallo ha assunto il colore della solidarietà con l'associazione "Noisy Vision", realtà dove sono gli ipovedenti i protagonisti e attraverso la loro campagna #yellowtheworld vogliono sensibilizzare le persone ad utilizzare, soprattutto nell'arredo urbano questo colore, il perché lo spiega Luigina, uno dei membri: «Il giallo è uno dei colori che noi vediamo meglio e quindi per noi stasera è un momento di sensibilizzazione ma sempre creano attività ludiche e divertenti che è un altro punto di forza».

In vendita presso il loro tante magliette dell'associazione, ovviamente gialle fluorescenti. Un lungo fiume di gente anche nelle vie laterali, via Taglio, Cesare Battisti dove era impossibile non canticchiare Vasco e ascoltare i vari racconti delle persone, che ricordavano il concertone dell'anno, chi sotto al palco, chi fuori dalle transenne, chi a casa con le finestre aperte e chi al cinema. «Per noi è stato indimenticabile - racconta un gruppo di amiche per strada tutte in giallo - e stasera non potevamo non ricordare Modena Park».



le due piazze

I due grandi eventi hanno poi raggruppato altrettanti modenesi, Piazza Roma con la festa a Vasco insieme a Diego Spagnoli, Luca Zanarini e le cover degli Ego. Una grande festa alla quale tutti sognavano ci fosse anche lui, il grande Vasco. E Vasco è arrivato. Non in persona ma con un videomessaggio con il quale ha salutato il pubblico e ringraziato Modena per l'evento concludendo con un grande «Evviva Modena, evviva i modenesi, evviva la musica, evviva il rock».



Un'emozione anche rivedere Gallo in formissima sul palco dopo un recente malore che lo aveva colpito qualche settimana fa che non solo ha suonato "Colpa d'Alfredo" insieme agli Ego ma ha ricordato e ringraziato il pubblico di Modena Park: «Un evento unico ed emozionate, eravamo in 225mila a celebrare la musica, fantastico».



Stessa atmosfera in Largo Sant'Agostino, dove la storica cover band di Vasco "Non siamo mica gli americani" ha emozionato ma soprattutto riportato la mente di tutti i presenti a quel concerto C’era anche chi si è perso Modena Park ma che, con questa serata, ha in parte recuperato come una coppia di signori in attesa del live in Piazza Roma: «Ci siamo persi il concerto ma stasera siamo in prima fila, è bellissimo vedere Modena piena di gente e con la musica di Vasco ovunque».



E lo spettacolo della gente in ogni angolo di Modena ha decretato il successo della serata:, dalla Lambruscheria e i locali di San Francesco al Mercato Albinelli, i locali di Piazza XX Settembre, Piazza Mazzini, Matteotti con le sue bancarelle, la via Emilia con i negozi aperti e i suoi localini, la pasticceria Solmi: tutto sold out. Per la gioia soprattutto di bar, gelaterie e locali.



Tutti a festeggiare, cercare refrigerio dall’afa, cantare e perché no, anche commuoversi con le note di chi ha portato oltre 220mila persone nella nostra piccola ma grande Modena. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI