Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, aggredito dal cane: spara per difendersi

Un 38enne è stato azzannato mentre era nel cortile di casa. L’uomo ha esploso colpi in aria per dissuadere l’animale appena adottato che poi è riuscito a scappare

MODENA Doveva essere l’inizio di una grande amicizia, la nascita di quel legame stretto, fatto di affetto e fedeltà, che solitamente lega un uomo ad un cane. Ma evidentemente qualcosa, in questo caso, è andato storto; fatto sta che questo cane, di grossa taglia, che era stato prelevato da pochi giorni da un canile, si è rivoltato contro al suo nuovo padrone. Una aggressione anche con morsi, tanto che il neo padrone dell’animale, per difendersi, ha sparato anche alcuni colpi di pistola in ari ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA Doveva essere l’inizio di una grande amicizia, la nascita di quel legame stretto, fatto di affetto e fedeltà, che solitamente lega un uomo ad un cane. Ma evidentemente qualcosa, in questo caso, è andato storto; fatto sta che questo cane, di grossa taglia, che era stato prelevato da pochi giorni da un canile, si è rivoltato contro al suo nuovo padrone. Una aggressione anche con morsi, tanto che il neo padrone dell’animale, per difendersi, ha sparato anche alcuni colpi di pistola in aria per cercare di spaventare l’animale e risolvere la situazione. L’episodio è accaduto ieri, in tarda mattinata, nella frazione di San Damaso, in via Collegara.



Qui vive un 38enne modenese che, come detto, aveva cercato la compagnia di un cane di grossa taglia, prelevandolo da un canile per portarselo nella sua abitazione, con il cortile. È stato proprio in cortile che, in circostanze comunque al vaglio dei carabinieri, intervenuti dopo le segnalazioni degli spari di arma da fuoco, la situazione è del tutto precipitata.



Il nuovo “inquilino” infatti si sarebbe rivoltato contro il suo nuovo padrone: una aggressione violenta che ha costretto il 38enne, per difendersi, a prendere l’arma, una pistola che era legalmente detenuta, e a sparare alcuni colpi, probabilmente in aria, per far desistere l’animale dalle sue intenzioni.

Non si sa comunque se il cane sia rimasto in qualche modo ferito in questo parapiglia. Allo stato attuale si sa soltanto che è scappato via e ancora non sarebbe stato ritrovato. Ferito invece il modenese che è stato medicato sul posto dal personale di una ambulanza del 118 a causa di un morso del cane che lo ha ferito al braccio sinistro. Sulla vicenda indagano i militari dell’Arma, che hanno ascoltato il 38enne e che prenderanno i provvedimenti del caso.