Quotidiani locali

Modena, ex Odeon di piazza Matteotti finalmente riparte il cantiere

Grazie alla nuova proprietà si sblocca il progetto di parcheggio fermo da 16 anni, ci sarà spazio per 44 posti auto, al piano terra prevista l’apertura di un negozio

MODENA. Se tutto andrà in porto, sarà un’altra vittoria per il comitato - o meglio, ex comitato - di piazza Matteotti, che giusto due settimane fa ha annunciato lo scioglimento per… risultati raggiunti. Perché c’è proprio la difficile situazione dell’ex cinema Odeon, «oggi un cantiere abbandonato da anni nel cuore della città, con pericolosi distacchi e la presenza di topi», tra i due problemi ancora irrisolti della piazza del centro storico, almeno secondo il comitato che si è appena sciolto.

Un problema che, a quanto pare, sta per essere risolto grazie alla collaborazione tra Comune e una nuova proprietà: ieri sera, nella seduta della commissione Seta che ha affrontato anche il tema della riqualificazione del comparto ex Amcm, l’assessore all’Urbanistica Anna Maria Vandelli ha annunciato il progetto di riqualificazione dell’ex cinema. Progetto che prevede dunque un parcheggio da 44 posti auto che sarà realizzato proprio nell’edificio che ospitava l’Odeon, al momento occupato da un cantiere partito nel 2002 e bloccato per problemi economici dei proprietari.

Ora, con una nuova proprietà e alcune modifiche al progetto (niente più palestra e un cambio di destinazione d’uso per un’area del piano terra, dove aprirà un piccolo negozio) l’intervento potrà ripartire. La delibera illustrata ieri in commissione, che di fatto concede il nulla osta in deroga agli strumenti urbanistici per il nuovo permesso di costruire, arriverà in Consiglio comunale la prossima settimana. Tornando al parcheggio, a poterlo utilizzare saranno i cittadini che hanno già il permesso di accedere alla Ztl del centro storico, quindi residenti e operatori, e i posti potranno essere venduti o dati in locazione, mentre lo spazio commerciale sarà collocato nei locali un tempo adibiti a ingresso del cinema.

«L’intervento di riqualificazione edilizia - ha spiegato ieri l’assessore Vandelli - consentirà di eliminare una situazione di degrado in pieno centro storico e di restituire a piazza Matteotti il prospetto di pregio storico e architettonico della facciata dell’edificio, oltre a insediarvi un’attività pienamente compatibile che risponde alle esigenze dei residenti degli operatori». Per il cambio di destinazione d’uso, la proprietà dovrà versare un contributo straordinario di 15mila euro, che si aggiunge agli oneri di urbanizzazione e ai costi di costruzione già previsti per il locale commerciale e per il parcheggio multipiano. Dopo aver ricordato come la destinazione a parcheggio per l’ex cinema fosse prevista dal Piano per la mobilità del centro storico, la titolare dell’Urbanistica in piazza Grande ha sottolineato il lavoro svolto dall’amministrazione comunale per affiancare la nuova proprietà, subentrata dopo le difficoltà economiche del precedente proprietario: «In questo caso, come in tutte le situazioni in cui i cantieri sono bloccati per difficoltà dei privati o per procedure fallimentari - ha detto Anna Maria Vandelli - l’obiettivo è cercare di portare a conclusione l’intervento sviluppando un progetto che renda l’operazione di recupero economicamente sostenibile». Nel percorso che si è

sviluppato nei mesi scorsi, inoltre, l’ipotesi progettuale di sistemazione della facciata dell’edificio è stata sottoposta alla commissione Qualità edilizia per un confronto informale in modo da avere garanzie sul livello della riqualificazione dello spazio. —


 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro