Quotidiani locali

Cade nel macchinario che stava smontando Muore un imprenditore di Castelfranco

Il 44enne Riccardo Gasparini Casari è precipitato da 3 metri Non era agganciato correttamente ai cavi di sicurezza

CASTELFRANCO. Un imprenditore artigiano residente a Castelfranco, ma originario di Carpi è morto tragicamente ieri mattina alla Maus, azienda di Campodarsego, nel Padovano, leader nella produzione di macchine di alta tecnologia per la siderurgia. Vittima dell'infortunio è Riccardo Gasparini Casari, 44 anni, titolare insieme alla moglie Daniela, 36 anni, della Detto Fatto srl, una piccola impresa di manutenzione.

leggi anche:



Ieri mattina Gasparini era arrivato alla Maus insieme ai suoi due dipendenti per un lavoro in subappalto. Doveva smontare un macchinario per la sbavatura automatizzata che sarebbe poi stato imballato per la spedizione al cliente finale, negli States.

Lo smontaggio era dunque iniziato poiché Gasparini si trovava da solo sul tetto del macchinario, un cubo metallico di 3 metri per 3 contenente un robot automatizzato, a un’altezza di tre metri. Non si sa per quale motivo, ma sarebbe scivolato precipitando all’interno del cubo. Nessuno ha visto il drammatico volo, i due dipendenti e alcuni operai della Maus hanno solo sentito il tonfo e sono corsi a verificare trovando Gasparini a terra, già privo di vita. La morte è stata istantanea e causata da trauma cranico.

Sono stati immediatamente allertati i soccorsi ma per Gasparini non c’era più nulla da fare se non dichiarare l’avvenuto decesso. Alla Maus sono arrivati gli ispettori dello Spisal (Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro) e i carabinieri. Dagli accertamenti è stato appurato che Gasparini non era correttamente agganciato ai cavi di sicurezza e probabilmente non indossava le protezioni che avrebbero potuto salvagli la vita. I tre lavoratori erano inoltre arrivati in azienda per la prima volta e lo smontaggio era cominciato anche se non era stato formalizzato il contratto di lavoro dei due dipendenti. La salma dell’artigiano è stata trasportata all'obitorio dell’ospedale di Camposampiero, Padova. Sotto choc i due dipendenti della Detto Fatto, rabbia e disperazione nei lavoratori della Maus, che hanno sospeso il lavoro e si sono radunati in assemblea con i sindacati. È stato anche deciso uno sciopero di 4 ore, dalle 14 di ieri. Stamattina i lavoratori si riuniranno di nuovo per decidere di destinare il ricavato di alcune ore di lavoro alla famiglia della vittima. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro