Quotidiani locali

Modena, in via Vigevano i ladri saccheggiano due appartamenti

Una famiglia nel mirino: «È il quarto colpo che subiamo due nel giro di neanche un mese Ci hanno preso gli ultimi monili  e persino le bottiglie di profumi» 

MODENA. «Non vivo nella paura, non voglio dargliela vinta e farmi condizionare l’esistenza dai ladri, nel timore che accada sempre qualcosa. Però devo dire che c’è un certo accanimento. È il quarto colpo che subiamo, due nel giro di neanche un mese. E dire che avevo anche messo un cartello in casa con scritto “Non c’è più niente da rubate... che Dio vi maledica”. Non è servito a molto...». Non c’è pace in via Vigevano, zona Morane, dove i ladri l’altra notte hanno preso di mira due appartamenti compiendo furti in fotocopia. Una effrazione alle porte finestre che si affacciano sui balconi e poi saccheggio interno, a caccia di oro e denaro. Nel primo colpo il bottino non è stato ingente, nell’altro appartamento più volte visitato spariti preziosi per migliaia d’euro.

Furti a Modena: "E' il quarto colpo in un mese" Una famiglia nel mirino: "E' il quarto che subiamo nel giro di neanche un mese, ci hanno preso gli ultimi monili e persino le bottigle di profumi". Video di Gino Eposito. IL COLPO


«Erano gli ultimi che rimanevano - dice la coppia che mostra le mani senza anelli o fedi - questa volta hanno visitato anche il bagno, si son portati via pure i profumi, anche le confezioni ormai terminate». La prima volta, anni fa, u ladri approfittarono delle vecchie serrature a doppia mappa. Quando gli inquilini rientrarono trovarono la porta chiusa con le mandate. Poi, gli altri assalti sempre salendo sul balcone. Una volta sono riusciti a spaccare il vetro blindato, l’altra notte invece, verso le 3, hanno forzato da sotto la porta finestre. Così facendo è caduta un’asse di legno da sopra alla finestra sul pavimento. « È pesante, deve aver fatto un bel botto. Sopra avevano sentito - dicono i due coniugi - ma non hanno fatto nulla». Marito e moglie allargano le braccia, sono appena tornati da Cervia, e si aggirano per casa dove è tutto sottosopra: sui letti c’è il contenuto dei cassetti di armadi, comò e comodini, per terra ci sono i vestiti degli armadi. Il vicinato è sconsolato ed allarmato. «Qui ormai- dicono i residenti - sono in pochi ad essere stati risparmiati». —

S.TO

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro