Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nonantola, azzannata da pitbull per difendere il suo jack russell

La proprietaria ferita a un dito e il cane in prognosi riservata «I padroni di quell’animale sono stati molto premurosi ma bisognerebbe addestrarlo»

NONANTOLA. Cosmo è un jack russell addestrato anche perché Cinzia, la sua padrona, è una esperta conduttrice e insieme hanno partecipati a decine di concorsi. Cosmo doveva rimanere a casa della “zia” a Nonantola per alcuni giorni ma giovedì mattina è invece finito nella clinica San Geminiano a Modena in condizioni critiche a causa di un profondo taglio all’inguine e alla coscia, frutto dell’attacco di un pitbull. Anche Cinzia si è recata in ospedale, al Policlinico, per una lesione ad un dit ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

NONANTOLA. Cosmo è un jack russell addestrato anche perché Cinzia, la sua padrona, è una esperta conduttrice e insieme hanno partecipati a decine di concorsi. Cosmo doveva rimanere a casa della “zia” a Nonantola per alcuni giorni ma giovedì mattina è invece finito nella clinica San Geminiano a Modena in condizioni critiche a causa di un profondo taglio all’inguine e alla coscia, frutto dell’attacco di un pitbull. Anche Cinzia si è recata in ospedale, al Policlinico, per una lesione ad un dito, procurata nel tentativo di difendere il suo Cosmo e che la costringerà a 20 giorni di prognosi.

«Ero a passeggio con Cosmo in via Larga - spiega Cinzia - quando nei pressi di una casa ho notato un cancello aperto e una signora che conversava in strada. Un altro cane ha iniziato ad abbaiare e quel pitbull è uscito di corsa puntando il mio jack russell. Io ho preso Cosmo in braccio, e ho cercato di separarlo dal pitbull, prendendolo per le parti intime. Ma nella concitazione siamo stati morsi. E mi viene da dire che, per fortuna, la signora dell’altro cane, che ha tentato subito di intervenire, è caduta sull’animale, aiutando con quel movimento la separazione. Siamo corsi a casa, ho portato Cosmo dal veterinario, sembra stare meglio ma servirà tempo. Come del resto servirà tempo anche per la mia falange».

Cinzia sa che incidenti del genere possono capitare, ma da esperta del settore tenta di essere costruttiva. «I proprietari del pitbull si sono venuti subito ad informare delle nostre condizioni, nulla da dire. Do però loro un consiglio: probabilmente non conoscono in modo adeguato le caratteristiche del loro cane e forse è meglio che venga addestrato per una maggior tutela di tutti e per creare una sintonia che può servire in ogni momento». —

F.D..