Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vasco va in pensione ma non ha intenzione di abbandonare il palco

Il Kom ha raggiunto l’età contributiva per il buen retiro Intanto si gode le vacanze e già pensa ad un nuovo show

ZOCCA. Quarant’anni di carriera, di contributi versati a quello che fu l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Lavoratori dello Spettacolo ora confluito nell’Inps. Quarant’anni da protagonista e che oggi per Vasco Rossi significano anche... pensione. Perché a 66 anni ha maturato l’età lavorativa per ritirarsi e godersi un po’ di calma. Ma scordatevi un Vasco che si dedica soltanto alle passeggiate in montagna o alla partita a carte con gli amici al BiBap di Zocca, senza più adrenalin ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ZOCCA. Quarant’anni di carriera, di contributi versati a quello che fu l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Lavoratori dello Spettacolo ora confluito nell’Inps. Quarant’anni da protagonista e che oggi per Vasco Rossi significano anche... pensione. Perché a 66 anni ha maturato l’età lavorativa per ritirarsi e godersi un po’ di calma. Ma scordatevi un Vasco che si dedica soltanto alle passeggiate in montagna o alla partita a carte con gli amici al BiBap di Zocca, senza più adrenalina da fronte del palco e ambizioni artistiche. Forse quel giorno, quello del ritiro, non arriverà mai perché l’età pensionabile è soltanto una questione anagrafica e contributiva.


Lo aveva già detto, il Kom: non ha alcuna intenzione di smettere. Già lo anticipava nel 2012 («Io non sono andato in pensione») dopo un travagliato periodo di malattie e degenze in clinica per motivi di salute. Figurarsi ora.

Vasco Rossi e i suoi fantastici 225 mila "... I Soliti"



«Non ho alcuna intenzione di fermarmi, questo è poco ma sicuro. Anzi, la storia comincia proprio da qui», ha detto il rocker nel parlare del suo ultimo tour, il Vasco No Stop che ha riportato sua Maestà negli stadi dopo Modena Park e il record del mondo di spettatori.

«E non finisce qui… Vasco è Non Stop… alla prossima!» ha ribadito la storica portavoce Tania Sachs, ancora incantata dall’entusiasmo che un tour può generare in Vasco e a chi gli ruota intorno nella perfetta e maniacale organizzazione che un fuoriclasse pretende e merita.

Vasco Rossi, 5 cose che non sai del Blasco



C’è quindi chi sta già pensando al futuro prossimo, magari con un nuovo tour, magari con un progetto diverso e che riesca a stimolare la sua fantasia visto che “con tutte le canzoni che ho voglia di cantare potrei andare avanti per anni ed è proprio quello che voglio fare”. Un monito, postato il 25 febbraio prima del nuovo tour, ma che si può attualizzare e rigenerare in loop perché Vasco Rossi non smette. Sarà pure in età da pensione, ma la carica è intatta e l’affetto dei fan - i “gi...tanti” che ogni giorno lo aspettano a centinaia davanti alla sua abitazione blindata di Zocca o che cercano anche solo uno scatto nei momenti di relax pubblico al bar - farà il resto. E i contributi previdenziali resteranno solo un codice da database.