Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cade col parapendio a Montecenere È grave un 60enne

Il modenese M.T. era partito da Monfestino ed è precipitato  a lato della via Giardini: ricoverato a Baggiovara con fratture

LAMA MOCOGNO. Grave incidente con il parapendio ieri in Appennino, con un 60enne sottoposto a intervento chirurgico per i traumi riportati.

È successo intorno alle 14.45 in un campo ai lati della via Giardini alle porte dell'abitato di Montecenere, nel terreno di fronte al vecchio caseificio che si incontra sulla destra salendo, al civico 16. Il 60enne modenese M.T. era decollato poco prima dal campo nei pressi del castello di Monfestino, classico punto di lancio di tanti appassionati, sopra ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

LAMA MOCOGNO. Grave incidente con il parapendio ieri in Appennino, con un 60enne sottoposto a intervento chirurgico per i traumi riportati.

È successo intorno alle 14.45 in un campo ai lati della via Giardini alle porte dell'abitato di Montecenere, nel terreno di fronte al vecchio caseificio che si incontra sulla destra salendo, al civico 16. Il 60enne modenese M.T. era decollato poco prima dal campo nei pressi del castello di Monfestino, classico punto di lancio di tanti appassionati, soprattutto nel periodo estivo. Dopo avere sorvolato per un bel tratto, è giunto da nord in questo punto piuttosto esposto alle correnti, presenti anche ieri pomeriggio a intermittenza. L'accaduto è ora al vaglio dei carabinieri del Radiomobile di Pavullo, intervenuti per tutti gli accertamenti, ma dai primi riscontri pare che l'uomo abbia iniziato a sbilanciarsi a 7 metri d'altezza. Ha cercato di tenere il più possibile in guida il parapendio, poi non c'è l'ha più fatta ed è caduto praticamente in verticale: un salto secco di tre metri, forse anche qualcosa di più. Persone delle case attorno che hanno visto parte della dinamica hanno riferito di un forte colpo, legato a un impatto molto duro al suolo.

È scattato l'allarme, che ha portato sul posto i volontari dell’Avpa di Lama Mocogno: si è visto immediatamente che aveva subito traumi alla schiena e al bacino, e che qualsiasi movimento durante il trasporto doveva essere delicatissimo. È quindi arrivato l'elicottero 118 per l'immediato trasferimento in volo all'ospedale di Baggiovara. Qui gli accertamenti medici hanno confermato la presenza di varie fratture al bacino e di una situazione ritenuta nel suo complesso grave dai sanitari, pur senza pericolo di vita. In serata M.T. è entrato in sala operatoria per un intervento molto delicato, dai cui esiti dipenderanno i tempi di prognosi, certamente brevi. Il parapendio è stato recuperato dai carabinieri e preso in custodia in caserma a Pavullo: potrebbero anche essere disposti rilievi tecnici per verificare se alla base dell'incidente c'è stato un malfunzionamento o una rottura di qualche elemento. Ma allo stato sembra più probabile che tutto sia stato causato da un errore commesso in fase di manovra. —

DANIELE MONTANARI.