Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In moto contro un Bmw Ragazzino resta ferito

SAN FELICEUn 18enne di San Felice, J.G., sulla sua Piaggio Liberty 125 ha impattato con una Bmw 320 ieri alle 14 nella curva su via Villa Gardè, nei pressi del civico 51, vicino a via Casarino. Il...

SAN FELICE

Un 18enne di San Felice, J.G., sulla sua Piaggio Liberty 125 ha impattato con una Bmw 320 ieri alle 14 nella curva su via Villa Gardè, nei pressi del civico 51, vicino a via Casarino. Il ragazzo era cosciente: è stato stabilizzato dai sanitari del 118 e poi trasportato in elisoccorso a Baggiovara. Sull’elicottero anche la madre subito accorsa. Illesi il 41enne romeno, G.F., alla guida dell’auto e la moglie che rincasavano a San Biagio. «Abbiamo visto la moto prendere la curva tropp ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN FELICE

Un 18enne di San Felice, J.G., sulla sua Piaggio Liberty 125 ha impattato con una Bmw 320 ieri alle 14 nella curva su via Villa Gardè, nei pressi del civico 51, vicino a via Casarino. Il ragazzo era cosciente: è stato stabilizzato dai sanitari del 118 e poi trasportato in elisoccorso a Baggiovara. Sull’elicottero anche la madre subito accorsa. Illesi il 41enne romeno, G.F., alla guida dell’auto e la moglie che rincasavano a San Biagio. «Abbiamo visto la moto prendere la curva troppo larga - ha raccontato la donna - mio marito ha provato a frenare e spostarsi ma ci è finita addosso. Siamo scesi e mentre mio marito chiamava il 118 io ho soccorso il ragazzo. Mi ha chiesto scusa tra le lacrime: era dispiaciuto per la moto, che aveva da poco, e per il dispiacere ai suoi genitori. Stava andando a raccogliere le pere. Anch’io ho un figlio che sta prendendo il patentino e mi è dispiaciuto molto sentirlo cosi. Per fortuna andavamo piano…». In Via Villa Gardè è arrivato anche il padre del giovane. «È una strada stretta e la curva è pericolosa», hanno detto alcuni residenti, riferendo di averlo segnalato anche al mattino.

Rilievi della municipale di San Felice e San Prospero. Strada chiusa per due ore. —

VALENTINA CORSINI