Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Frassinoro. Punto da un calabrone, muore nel giardino

Il 77enne fioranese Giovanni Toschi era nella sua casa di Frassinoro. In pochi istanti lo choc anafilattico e poi il decesso

FIORANO

Morto sotto gli occhi della moglie per una puntura di calabrone. Choc ieri pomeriggio nella piccola comunità di Romanoro (Frassinoro), per la dinamica che si è portata via in pochi minuti il fioranese Giovanni Toschi, 77 anni, originario di qui e che qui veniva quando poteva per trascorrere il weekend. Aveva fatto così anche ieri, salendo su da Fiorano la mattina per venire nella sua abitazione di campagna al civico 2 di via Capanna, nella borgata omonima. Erano circa le 17: stava ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

FIORANO

Morto sotto gli occhi della moglie per una puntura di calabrone. Choc ieri pomeriggio nella piccola comunità di Romanoro (Frassinoro), per la dinamica che si è portata via in pochi minuti il fioranese Giovanni Toschi, 77 anni, originario di qui e che qui veniva quando poteva per trascorrere il weekend. Aveva fatto così anche ieri, salendo su da Fiorano la mattina per venire nella sua abitazione di campagna al civico 2 di via Capanna, nella borgata omonima. Erano circa le 17: stava lavorando tra il giardino e una pertinenza della casa, una sorta di ricovero attrezzi, dove si è avvicinato un calabrone che l'ha punto. Ce ne sono parecchi in quella zona in questi giorni, tanto che diversi vicini stavano pensando già da prima di chiamare i vigili del fuoco perla bonifica. Una puntura fatale: in pochi minuti il pensionato è andato in choc anafilattico. Sembra che avesse scoperto da poco di essere allergico, e nel venire su non aveva pensato di portarsi dietro antidoti come l'adrenalina e il cortisone da iniettarsi. La moglie ha chiamato disperata il 118, arrivato con l'auto infermieristica di Montefiorino e con l'ambulanza Avap di Frassinoro con uno dei due soccorritori da poco assunti che aveva appena terminato il servizio alla gara di bici, a un chilometro di distanza. Ma era già troppo tardi: tutti i tentativi di rianimazione sono stati vani, anche da parte del personale medico arrivato con l'elicottero da Parma. Si è potuta solo constatarne la morte. Una tragedia consumata in neanche una mezz'ora: sconvolta la moglie che non ha potuto far nulla per salvarlo. Sul posto per gli accertamenti di rito anche i carabinieri di Frassinoro: su disposizione della Procura la salma è stata trasferita a Modena in Medicina legale, ma con tutta probabilità basterà solo un esame esterno prima di riconsegnarla alla famiglia per il funerale. Toschi, oltre alla moglie, lascia una figlia e un figlio, che è stato raggiunto dalla notizia mentre si trovava al mare per quello che doveva essere uno spensierato sabato d'agosto. E' tornato di corsa in macchina, tra incredulità e sconcerto. —