Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

I predoni del benzinaio: due moldavi mirandolesi

medollaSono stati denunciati dai carabinieri due moldavi, un 22enne ed un 20enne residenti a Mirandola, responsabili del furto a due colonnine del self service del distributore Q8 Easy di via...

medolla

Sono stati denunciati dai carabinieri due moldavi, un 22enne ed un 20enne residenti a Mirandola, responsabili del furto a due colonnine del self service del distributore Q8 Easy di via Provinciale a Medolla.

Il colpo è stato messo a segno nella notte tra il 27 ed il 28 maggio, intorno a mezzanotte e mezza. I militari dell’Arma di Medolla sono riusciti a risalire ai due malviventi grazie alle riprese delle telecamere di videosorveglianza esterne del distributore che hanno ripreso la sc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

medolla

Sono stati denunciati dai carabinieri due moldavi, un 22enne ed un 20enne residenti a Mirandola, responsabili del furto a due colonnine del self service del distributore Q8 Easy di via Provinciale a Medolla.

Il colpo è stato messo a segno nella notte tra il 27 ed il 28 maggio, intorno a mezzanotte e mezza. I militari dell’Arma di Medolla sono riusciti a risalire ai due malviventi grazie alle riprese delle telecamere di videosorveglianza esterne del distributore che hanno ripreso la scena della razzia ai due accettatori di banconote e monete.

«Dalle riprese delle telecamere si vede un uomo che arriva dal retro del distributore dove c’è l’autolavaggio - racconta il gestore - veniva dalla campagna ed è probabile che il complice gli facesse da palo poco distante con la macchina parcheggiata davanti la pizzeria o la sala giochi qui a fianco. Con una felpa con cappuccio in testa si è diretto subito verso un accettatore: si è chinato, ha aperto lo sportello, poi si è messo al lavoro sulla cassaforte interna contenente le monete. Con una specie di rampino si vede che “pesca” i soldi grazie ad una colla. Infine si è diretto verso l’altro accettatore dove ha fatto la stessa operazione. In tutto mi ha rubato 200 euro. L’allarme è scattato appena si è avvicinato al primo accettatore e il colmo è che io, da casa, ho accesso alle telecamere ed ho visto tutto. Nel frattempo mi ha chiamato anche il servizio di vigilanza privata: mi ha detto di non correre qua. Allora ho chiamato i carabinieri ma poi non ce l’ho fatta a non precipitarmi per controllare. Qualche anno fa ho subito un furto all’accettatore dell’autolavaggio: i danni erano stati più ingenti. Stavolta è andata bene e grazie a Dio sono venuti di notte quando non c’ero: non oso pensare se mi avessero rapinato come è successo al collega dell’altro distributore di Medolla. Purtroppo però con i tempi che corrono ci penso: ogni faccia strana o sospetta che passa di qua mi fa temere per il peggio». —

VALENTINA CORSINI