Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Controlli per la sicurezza nei parchi e nei bar Preso un topo d’auto

Continuano i controlli della polizia nelle “zone calde” della città, finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di droga e dei reati predatori in genere. A scender in campo gli uomini...

Continuano i controlli della polizia nelle “zone calde” della città, finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di droga e dei reati predatori in genere. A scender in campo gli uomini della Volante: l’attività si è concentrata all’interno dei parchi Novi Sad e XXII Aprile, in via Canaletto Sud e viale Gramsci. Gli agenti hanno identificato complessivamente 113 persone di cui 42 straniere, controllato 42 veicoli ed effettuato verifiche, estese agli avventori, in due bar, uno in ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Continuano i controlli della polizia nelle “zone calde” della città, finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di droga e dei reati predatori in genere. A scender in campo gli uomini della Volante: l’attività si è concentrata all’interno dei parchi Novi Sad e XXII Aprile, in via Canaletto Sud e viale Gramsci. Gli agenti hanno identificato complessivamente 113 persone di cui 42 straniere, controllato 42 veicoli ed effettuato verifiche, estese agli avventori, in due bar, uno in viale Gramsci (all’interno trovati alcuni pregiudicati) e uno in via Bono da Nonantola. L’altra sera inoltre i poliziotti hanno rintracciato all’inizio di via Emilia Est un 48enne italiano, sul qual pendeva un ordine carcerazione, emesso dal Tribunale di Modena. L’uomo, che deve scontare una pena di 6 mesi e 19 giorni di reclusione per reati contro il patrimonio, è quindi finito in carcere. A lui gli agenti sono arrivati perché da corso Canalgrande, vicino all’hotel, avevano segnalato due persone che scrutavano in modo sospetto le auto parcheggiate. Le ricerche dei due hanno portato al fermo del 48enne, che corrispondeva alle descrizioni dei presunti ladri. Poco più tardi un 50enne italiano è stato denunciato per tentato furto aggravato: da via Badia un residente aveva notato il ladro che stava frugando dentro a un’auto in sosta e ha chiamato la centrale continuando a riferire in diretta le mosse del malvivente. Quando è giunta sul posto la Volante, gli agenti lo hanno sorpreso ancora dentro alla vettura, che non aveva effrazioni da scasso. Nei controlli, infine, tre persone sono state segnalate per possesso di sostanze stupefacenti ad uso personale, sequestrati 11,7 grammi di marijuana. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI