Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Centro diurno e riabilitativo muove i primi passi

Il sindaco Reggianini soddisfatto «per un’opera innovativa che migliorerà il servizio a supporto anche delle famiglie»

CASTELFRANCO

Sono partiti i lavori per la realizzazione delle opere di urbanizzazione collegate all’edificazione del nuovo Centro Diurno Socio-Riabilitativo di Castelfranco per persone diversamente abili, che sorgerà nelle immediate vicinanze del polo scolastico Guinizelli di via Risorgimento e sarà a disposizione dei residenti dei Comuni del Distretto Socio-Sanitario n°7: Bastiglia, Bomporto, San Cesario, Nonantola e Ravarino, oltre a Castelfranco Emilia.

L’intervento, avviato in questi giorn ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELFRANCO

Sono partiti i lavori per la realizzazione delle opere di urbanizzazione collegate all’edificazione del nuovo Centro Diurno Socio-Riabilitativo di Castelfranco per persone diversamente abili, che sorgerà nelle immediate vicinanze del polo scolastico Guinizelli di via Risorgimento e sarà a disposizione dei residenti dei Comuni del Distretto Socio-Sanitario n°7: Bastiglia, Bomporto, San Cesario, Nonantola e Ravarino, oltre a Castelfranco Emilia.

L’intervento, avviato in questi giorni, è il primo stralcio operativo delle opere legate soprattutto alla realizzazione di una nuova rotatoria di collegamento tra Via Risorgimento, la viabilità di accesso al Centro Socio-Riabilitativo e Piazza Enzo Ferrari (fronte allo stadio Ferrarini), la cui realizzazione sarà anticipata rispetto alla totalità dell’intervento al fine di impattare il meno possibile sulla viabilità esistente, in particolare per quanto riguarda il vicino polo scolastico Guinizelli e il prossimo inizio delle attività scolastiche.

«Con l’avvio di questi lavori diamo inizio ad una serie di interventi che porteranno alla realizzazione di un’opera innovativa sul nostro territorio, indispensabile per migliorare la qualità del servizio a supporto di persone affette da disabilità gravi e delle loro famiglie, oltre a riqualificare un'altra porzione di città pubblica dove vengono concentrati poli attrattori importanti come scuole e attività sportive: polo scolastico Guinizelli, palestra Le Cupole e stadio Ferrarini.

Tutte queste strutture saranno il volano per progetti sinergici di collaborazione tra istituzione scolastica, centri sanitari e associazioni sportive, in un contesto di comunità e di coesione sociale», affermano il sindaco Stefano Reggianini e l’assessore ai Lavori Pubblici Denis Bertoncelli. —