Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Agosto a Zocca: un paese  vintage per fare rivivere i mitici anni Cinquanta

Macchina del tempo in azione a Zocca in questo post ferragosto. Ieri e giovedì il centro storico si è acceso con la terza edizione del Vintage Picnic che ha letteralmente “arredato” via Tesi riportando le atmosfere anni '50-'60

ZOCCA. Macchina del tempo in azione a Zocca in questo post ferragosto. Ieri e giovedì il centro storico si è acceso con la terza edizione del Vintage Picnic che ha letteralmente “arredato” via Tesi riportando le atmosfere anni '50-'60 ma anche più indietro, grazie ad autentici cimeli e a look d'ordinanza.Divani, armadi, comò, sedie, tappeti e via dicendo sono stati collocati con cura creando angoli molto suggestivi, veri e propri salottini d'altri tempi in cui sedersi per fare quattro chiacc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ZOCCA. Macchina del tempo in azione a Zocca in questo post ferragosto. Ieri e giovedì il centro storico si è acceso con la terza edizione del Vintage Picnic che ha letteralmente “arredato” via Tesi riportando le atmosfere anni '50-'60 ma anche più indietro, grazie ad autentici cimeli e a look d'ordinanza.Divani, armadi, comò, sedie, tappeti e via dicendo sono stati collocati con cura creando angoli molto suggestivi, veri e propri salottini d'altri tempi in cui sedersi per fare quattro chiacchiere tra amici o anche solo per godere dell'atmosfera, gustando sfizioserie culinarie locali. Per calarsi ancora di più nel periodo, sono stati creati dei beauty corner in collaborazione con i centri estetici “L'essenza di Chiara”, “Harmony” e “La piuma sulla luna”, dove c'è stata la fila.

Zocca "vintage": un viaggio negli anni Cinquanta


Qui ad esempio si poteva osare un trucco flapper, acquistare un rossetto alla Ava Gardner, farsi una manicure scintillante e via dicendo. Più la possibilità di un acconciatura ad hoc assicurata dal salone “Gocce di bellezza”. I negozianti hanno allestito i loro angoli retrò (anche quello classico per gustarsi il the tra poltrone e abat-jour) grazie a una fitta oggettistica recuperata dalla soffitta. Bar e ristoranti si sono mobilitati con punti ristoro a lume di candela, in un contesto fuori dal tempo bene introdotto all'inizio della via dalla porta virtuale d'ingresso con archetto fiabesco ornato di sempreverde e dalla scritta “Welcome to Vintage Picnic Zocca 2018”. A contribuire al fascino del momento anche il “Retrò Parking” che ha costellato la via con moto, vespe e auto d'epoca, perfino un'apecar old style. Il tutto incorniciato durante il passeggio dalla musica live che ha mobilitato cinque gruppi: Gez a Gogo, Belle Epoque Acustic Duo, Miss Pineda, Unity Trio e Dixie Brothers. I Un bel dispiegamento di forze frutto della sinergia organizzativa che ha visto in campo Comitato Genitori, Pro Loco e associazione commercianti Zocca 759. «L'idea è nata un po' così come una scommessa, ma ne è nato un evento sempre in crescita» hanno spiegato dal banco aperitivi le anime del Comitato Genitori onlus: Andrea Parini (presidente), Enzo Mazzetti (vice) e Caterina Forghieri (segretaria), vera ideatrice dello serata. «È un modo per fare qualcosa di diverso, per tirare fuori da cantine e solai vecchie cose e soprattutto - hanno sottolineato - per raccogliere fondi importanti per le nostre scuole: tutto il ricavato è destinato a loro e ai progetti didattici». Dall'anno scorso l'evento si sviluppa in due giorni, ottimizzando anche le sue possibilità turistiche.Calato appieno nella festa anche il sindaco Gianfranco Tanari, con gilet e papillon: «Ringrazio tutti quelli che si sono dati tanto da fare nell'impegnativa organizzazione di queste serate speciali – ha rimarcato - che sono un po' il nostro amarcord, a effetto doppio: ai più giovani danno la possibilità di apprezzare un po' il fascino dei vecchi tempi; a chi li ha vissuti, l'occasione per riviverli per due sere, sentendosi più giovani». —

DANIELE MONTANARI. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.