Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ordina il Campari poi ferisce e rapina la barista

Camposanto. Malvivente armato di cacciavite al bar Cupido La vittima colpita alla gola. Il bottino di appena 600 euro

camposanto

Potrebbe avere le ore contate l’uomo che ieri, in pieno giorno e a volto scoperto, ha rapinato di 600 euro di incasso - armato di un cacciavite - la barista 23enne del bar “Freccia di Cupido” di via Baracca. Graffiandola al collo, anche se non gravemente, e dopo aver ordinato… un Campari. Questa l’impresa di un rapinatore solitario e amante dei drink in un assolato e caldo pomeriggio estivo camposantese. La ragazza è stata subito soccorsa da un’ambulanza della Croce Blu di San Fel ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

camposanto

Potrebbe avere le ore contate l’uomo che ieri, in pieno giorno e a volto scoperto, ha rapinato di 600 euro di incasso - armato di un cacciavite - la barista 23enne del bar “Freccia di Cupido” di via Baracca. Graffiandola al collo, anche se non gravemente, e dopo aver ordinato… un Campari. Questa l’impresa di un rapinatore solitario e amante dei drink in un assolato e caldo pomeriggio estivo camposantese. La ragazza è stata subito soccorsa da un’ambulanza della Croce Blu di San Felice e infine trasportata ferita lievemente e sotto shock in ospedale.Dopo l’aggressione - fulminea - il rapinatore è fuggito a bordo di una Bmw grigia metallizzata, guidata da un complice, e vista da diversi testimoni che al momento erano nel locale. Non gli unici che hanno assistito all’assalto. Perché l’intera scena è stata ripresa dal sistema di videosorveglianza interno ed esterno.



I filmati sono stati subito messi a disposizione dei carabinieri di San Felice, che si sono precipitati sul posto con due pattuglie, dalla titolare del bar anche lei accorsa appena appreso quanto accaduto. Nei video si vedono chiaramente tutte le fasi di questa sorta di “Romanzo Criminale” in salsa Campari: l’arrivo dell’uomo, l’aggressione e la fuga sulla Bmw. Di cui parte della targa è stata ripresa dalle telecamere. Indizio fondamentale per i militari dell’Arma - che stanno conducendo le indagini - per provare a risalire al fuggitivo e all’auto. Non solo. Perché la ragazza aggredita, sebbene scossa, d’istinto ha inseguito il balordo fuori dal locale lanciando contro il parabrezza della sua Bmw un posacenere, distruggendo un finestrino. Questi dettagli uniti alla testimonianza resa dalla barista potrebbero presto condurre i carabinieri sulle tracce del rapinatore.



«Poco prima delle 15 abbiamo visto arrivare quell’uomo - raccontano alcuni clienti - ha lasciato la Bmw parcheggiata su via Baracca, poi è entrato nel bar. È andato al bancone e con un accento siciliano ha chiesto alla ragazza, che al momento era da sola a servire, di fargli un Campari. Appena lei si è voltata di spalle per preparargli il drink lui è andato dietro il bancone, l’ha immobilizzata con un cacciavite, che gli ha puntato addosso, e poi ha preso i soldi che c’erano in cassa. Dopo di che è scappato fuori per salire sull’auto. È stato fulmineo. Ma la ragazza non si è arresa e l’ha inseguito lanciandogli contro il parabrezza della Bmw un portacenere che era su un tavolo. Però lui è fuggito come se niente fosse verso l’incrocio di via per San Felice. La ragazza è stata coraggiosa, ma ha rischiato tanto». «Una volta Camposanto era un paese tranquillo - hanno detto due motociclisti modenesi che frequentano spesso il bar - invece ora addirittura una rapina in pieno giorno». «Ma d’altra parte due settimane fa, a casa mia a Modena, di notte mi sono ritrovato il ladro in camera da letto che mi puntava una torcia in faccia. Ormai non mi sorprendo più di niente», ha aggiunto l’amico scuotendo amareggiato la testa. —