Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Spintonata e rapinata mentre è con la sorella al cimitero di Cavezzo

CAVEZZOSi trovava insieme alla sorella quando è stata spintonata e rapinata. Questo non è avvenuto in un posto qualsiasi, bensì al cimitero mentre stavano sistemando i fiori sulle tombe dei propri...

CAVEZZO

Si trovava insieme alla sorella quando è stata spintonata e rapinata. Questo non è avvenuto in un posto qualsiasi, bensì al cimitero mentre stavano sistemando i fiori sulle tombe dei propri cari. Quando non si sarebbe mai aspettata che qualcuno potesse coglierla di sorpresa e rubarle la borsa perché in un luogo dove il rispetto dovrebbe essere il sentimento principale da manifestare. Vittima dell’episodio un’anziana di 85 anni, che si trovava in compagnia della sorella mentre si trova ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAVEZZO

Si trovava insieme alla sorella quando è stata spintonata e rapinata. Questo non è avvenuto in un posto qualsiasi, bensì al cimitero mentre stavano sistemando i fiori sulle tombe dei propri cari. Quando non si sarebbe mai aspettata che qualcuno potesse coglierla di sorpresa e rubarle la borsa perché in un luogo dove il rispetto dovrebbe essere il sentimento principale da manifestare. Vittima dell’episodio un’anziana di 85 anni, che si trovava in compagnia della sorella mentre si trovava proprio al cimitero di Cavezzo.

Le due stavano deponendo i fiori i fiori sulla tomba dei parenti.

Improvvisamente, un uomo dall’età apparente di 50 anni, si è avvicinato e ha derubato una delle due.

L’altra se n’è accorta, ma l’uomo prima di scappare l’ha spintonata ed è così riuscito nell’intento di rapinarla portandole via la borsa con portafogli e altri effetti personali.

L’anziana non ha riportato ferite gravi, ma solo qualche graffio. Le sorelle hanno poi denunciato il fatto ai carabinieri per risalire al colpevole.

L’impianto di videosorvglianza a causa di un’interruzione dell’alimentazione dell’energia elettrica non era funzionante. Ora è stato ripristinato, ma non sono quindi disponibili immagini che abbiano ripreso l’accaduto e consentano così di incastrare il malvivente.

Tuttavia, i carabinieri sarebbero ugualmente sulle tracce del balordo che ha derubato l’anziana grazie all’identikit fornito dalla malcapitata e dalla sorella dopo il fatto. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI