Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nerina compie 100 anni Festa con 85 nipoti per la bottegaia di Lama

LAMA MOCOGNO Grande festa oggi a Lama, dove un esercito di 85 nipoti e pronipoti festeggerà i 100 anni della “zia” Nerina Torri, storica proprietaria di una bottega di Lama Alta, che ha gestito per...

LAMA MOCOGNO

Grande festa oggi a Lama, dove un esercito di 85 nipoti e pronipoti festeggerà i 100 anni della “zia” Nerina Torri, storica proprietaria di una bottega di Lama Alta, che ha gestito per quasi 25 anni. È nata a Casa Tognaccio di Acquaria il 20 agosto 1918: «La mia era una famiglia allargata - racconta - eravamo in 15 figli. Mio padre Andrea aveva avuto 2 mogli e morì quando io avevo 14 mesi. Mia mamma, Maria Simonini, si risposò con un vedovo che aveva già 8 figli e poi ne nacque ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

LAMA MOCOGNO

Grande festa oggi a Lama, dove un esercito di 85 nipoti e pronipoti festeggerà i 100 anni della “zia” Nerina Torri, storica proprietaria di una bottega di Lama Alta, che ha gestito per quasi 25 anni. È nata a Casa Tognaccio di Acquaria il 20 agosto 1918: «La mia era una famiglia allargata - racconta - eravamo in 15 figli. Mio padre Andrea aveva avuto 2 mogli e morì quando io avevo 14 mesi. Mia mamma, Maria Simonini, si risposò con un vedovo che aveva già 8 figli e poi ne nacque un’altra, abbiamo vissuto in grande miseria. Tutti i beni di mio padre erano intestati all’unica figlia del primo matrimonio, Caterina, che con un gesto di grande generosità, decise di dividerli tra noi suoi “fratellastri”. A 18 anni mi sposai con Annibale Iattoni detto Nibalìn, ed entrai nella sua altrettanto grande famiglia, ma la sua mamma Maria Galli fu tanto buona con me, mi diede nuova speranza».

Nerina ha condotto per anni a mezzadria dei poderi della famiglia Carlotti-Monari tra Casa Busotto e Casa Giannino di Acquaria, poi prese in gestione una bottega a Lama, dove ancora oggi vive. Tra le passioni che coltiva: l’uncinetto e il giardinaggio. —

DA.VE.