Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, arrivano le bici condivise da lasciare dove si vuole

Il Comune di Modena sposa la modalità free-floating meglio nota come «a flusso libero», da affiancare per ora al vecchio c'entro in bici.

MODENA.  Sulla scia del boom di mobike a Bologna, si diffonde il bike sharing libero in Emilia-Romagna. E anche il Comune di Modena sposa la modalità free-floating meglio nota come «a flusso libero», da affiancare per ora al vecchio c'entro in bici.

È quella centrata sulla possibilità di restituire la bicicletta in postazioni diverse da quelle del prelievo, senza l'obbligo dell'accoppiamento bici-stallo quindi. Da sabato, 25 agosto, con il patrocinio dell'amministrazione modenese, partirà la ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA.  Sulla scia del boom di mobike a Bologna, si diffonde il bike sharing libero in Emilia-Romagna. E anche il Comune di Modena sposa la modalità free-floating meglio nota come «a flusso libero», da affiancare per ora al vecchio c'entro in bici.

È quella centrata sulla possibilità di restituire la bicicletta in postazioni diverse da quelle del prelievo, senza l'obbligo dell'accoppiamento bici-stallo quindi. Da sabato, 25 agosto, con il patrocinio dell'amministrazione modenese, partirà la sperimentazione del nuovo servizio operato da "Moovas Tribe srl", giovane startup italiana incubata nel democenter di spilamberto che si occupa di smart sharing economy ed in particolare di smart mobility.

La sperimentazione durerà fino a fine ottobre: Moovas schiera 50 bici per gli spostamenti di cittadini e turisti. Se la sperimentazione avrà esito positivo, il servizio verrà progressivamente esteso: sarà possibile registrarsi scaricando l'applicazione Moovas Tribe disponibile sia per Ios sia per Android e, inserendo i riferimenti della propria carta di credito, optare per l'utilizzo a tempo, continuativo per otto ore e mensile.

La bici Moovas, prodotta a San Francisco e marchiata «take me to magic!!!», è dotata di una tecnologia gps in grado di tracciare in tempo reale ogni spostamento e può essere sbloccata scannerizzando il qr code presente sul mezzo. L'area di utilizzo del servizio corrisponde all'area urbana di Modena, all'interno della quale sarà possibile avviare il noleggio, una volta individuato il mezzo più vicino attraverso la app, e chiuderlo in qualsiasi luogo. A provvedere alla equilibrata distribuzione dei mezzi, spiega il Comune, sarà la stessa startup, attraverso una bicicletta elettrica cargo con carrello per trasportare e riallocare le biciclette.