Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Zona 30 fino a dicembre Bici e pedoni approvano

NONANTOLASia pure in via sperimentale per tutto il 2018 con tutte le limitazioni nella Zona Rurale Sud, atto deliberato dalla Giunta per limitare il traffico nella parte di territorio che va dal...

NONANTOLA

Sia pure in via sperimentale per tutto il 2018 con tutte le limitazioni nella Zona Rurale Sud, atto deliberato dalla Giunta per limitare il traffico nella parte di territorio che va dal confine comunale verso Castelfranco, fino al centro abitato e le vie Provinciale Ovest e Maestra di Redù. Gli assi dati dalle vie Mavora, Maestra di Bagazzano e Rubbiara rimangono esclusi al provvedimento. La limitazione al traffico di passaggio, con tutta la pericolosità che può recare, e la tutela ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

NONANTOLA

Sia pure in via sperimentale per tutto il 2018 con tutte le limitazioni nella Zona Rurale Sud, atto deliberato dalla Giunta per limitare il traffico nella parte di territorio che va dal confine comunale verso Castelfranco, fino al centro abitato e le vie Provinciale Ovest e Maestra di Redù. Gli assi dati dalle vie Mavora, Maestra di Bagazzano e Rubbiara rimangono esclusi al provvedimento. La limitazione al traffico di passaggio, con tutta la pericolosità che può recare, e la tutela a chi ricorre alla mobilità dolce, sono le finalità principali della strategia adottata dal Comune, che in quasi due mesi sta incassando apprezzamento anche se l’assenza di controlli continui lascia ampio spazio ai comportamenti irregolari. Col provvedimento, infatti, dovrebbero essere residenti, pedoni e ciclisti a giovarsi della maggior sicurezza.

«La Zona Rurale si configura come una Zona 30 diffusa in ambito extra urbano; le cosiddette strade bianche sono invece interdette al traffico di veicoli a motore, salvo residenti e diretti alle proprietà come, per esempio, i mezzi agricoli verso i fondi o i mezzi di soccorso», spiegano dal Comune.

«La Zona Rurale Sud di Nonantola si collega al Parco Rurale Nord di Castelfranco. In forza del sistema di piste ciclabili viene così a crearsi una grande zona in cui è obbligatorio procedere al di sotto dei 30 chilometri orari e che connette aree protette e i due centri urbani per incentivare la mobilità alternativa». Il provvedimento adottato è valido tutti i giorni e potrà, successivamente, essere esteso ad altre parti di territorio a nord di Nonantola. —

P.C.