Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Coltelli e asce, lo sport che nasce nel Medioevo «Braccio e mente devono essere in sintonia»

l’evento FANANO Sbarca in Appennino una nuova pratica sportiva, passando da Fanano. È il lancio professionale di coltelli ed asce, disciplina densa di fascino medievale ma con un ricco seguito...

l’evento

FANANO

Sbarca in Appennino una nuova pratica sportiva, passando da Fanano. È il lancio professionale di coltelli ed asce, disciplina densa di fascino medievale ma con un ricco seguito odierno, in giro per l’Italia, l’Europa e oltre, visto che ci sono anche i mondiali dedicati (gli ultimi a inizio agosto in Repubblica Ceca). Ieri, per la prima volta, si sono svolti nel cortile della canonica i Campionati interregionali che hanno visto 14 atleti di tutte le età (dai 14 anni in su) arr ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

l’evento

FANANO

Sbarca in Appennino una nuova pratica sportiva, passando da Fanano. È il lancio professionale di coltelli ed asce, disciplina densa di fascino medievale ma con un ricco seguito odierno, in giro per l’Italia, l’Europa e oltre, visto che ci sono anche i mondiali dedicati (gli ultimi a inizio agosto in Repubblica Ceca). Ieri, per la prima volta, si sono svolti nel cortile della canonica i Campionati interregionali che hanno visto 14 atleti di tutte le età (dai 14 anni in su) arrivare da Emilia Romagna, Veneto, Trentino e Umbria. Hanno dato vita a una spettacolare competizione che ha solleticato interesse in vista della giornata di oggi, quando gli esperti saranno a disposizione del pubblico: dalle 10 alle 16 tutti potranno provare (gratuitamente) per una volta il brivido del lancio, imparando a maneggiare gli “articoli” in tutta sicurezza.

La dimostrazione si è sviluppata sotto lo sguardo vigile di Tiziano Guerrini, argento ai Mondiali 2016, che ha scandito tre prove. La prima è stata il lancio classico di coltello a bersaglio dalla distanza di 3, 4, 5, 6 e 7 metri (pentathlon). Poi, anticipata a grande richiesta, la prova più difficile: la “hunter” che vede il lanciatore nelle vesti di un ipotetico cacciatore in mezzo al bosco che deve colpire un bersaglio mobile, un animale qui sostituito da bersagli di legno, anche appesi e quindi ondeggianti.

Al pomeriggio la prova sulla distanza, dove i punti non si fanno in base ai centri ma a quanto lontano si riesce a spingersi. Il tutto sia con coltelli di diversa fattura (non affilati ma ovviamente appuntiti) e asce.

In gara anche una donna: Elena Gigante, medaglia d’oro sempre ai Mondiali 2016: a quanto pare il lancio di asce e coltelli sta riscuotendo sempre più interesse nel mondo femminile. La rappresentanza associativa più fitta è stata quella dell’Alca (Associazione Lancio Coltelli e Asce), che ha due campi di allenamento a Correggio e Castelnuovo. Ne è anima, con 10 anni di pratica, lo stesso Guerrini: «È uno sport che mette alla prova braccio e mente - ha spiegato - perché un buon lancio è frutto innanzitutto di un accurato calcolo di bilanciamento, inclinazione e traiettoria, poi di potenza».

A organizzare, in collaborazione con le altre associazioni di lanciatori e il Comune, la Rp Arte e Spettacolo del fananese Riccardo Pellati: «Portiamo eventi in tutta Italia, e durante una festa medievale ho scoperto i lanciatori - ha spiegato - e mi son detto: perché non provare a portare uno sport nuovo in Appennino, dove magari si possono scoprire nuovi campioni? Nelle intenzioni questo è il preambolo di un evento molto più grande a cui sto lavorando per il prossimo anno».

«Cerchiamo sempre eventi nuovi per Fanano - ha detto il sindaco Stefano Muzzarelli - e ci è piaciuta questa disciplina antica e intrisa di storia».

Gran finale oggi alle 17 in piazza Corsini con il Fakir Show di Moris e Genny, già applauditissimi a Italia’s Got Talent. —