Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Passeggia nel bosco a 91 anni cade nel dirupo e si ferisce

È rimasto bloccato un’ora lo ha notato un passante facendo scattare i soccorsi E al Lago della Ninfa  un 45enne colto da malore

SESTOLA

Anziano vola in un dirupo per 30 metri battendo la testa. Ha fatto temere il peggio ieri mattina la caduta di cui è rimasto vittima nei boschi di Roncoscaglia un 91enne residente a Bologna, in appennino a trascorrere l’estate.

G.Z. stava camminando lungo il sentiero Cai 455 che da Roncoscaglia arriva a Sestola attraversando un bosco molto fitto. A circa 300 metri dall’inizio ha avuto un mancamento ed è scivolato giù per il pendio. Non riusciva più a rialzarsi: è rimasto a terra per ol ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SESTOLA

Anziano vola in un dirupo per 30 metri battendo la testa. Ha fatto temere il peggio ieri mattina la caduta di cui è rimasto vittima nei boschi di Roncoscaglia un 91enne residente a Bologna, in appennino a trascorrere l’estate.

G.Z. stava camminando lungo il sentiero Cai 455 che da Roncoscaglia arriva a Sestola attraversando un bosco molto fitto. A circa 300 metri dall’inizio ha avuto un mancamento ed è scivolato giù per il pendio. Non riusciva più a rialzarsi: è rimasto a terra per oltre un’ora. La circostanza poteva diventare drammatica se non fosse passato in zona un ragazzo che durante un’escursione in cerca di funghi lo ha notato dando l’allarme verso le 11.30.

Si sono mobilitati carabinieri di Sestola, vigili del fuoco (Pavullo e elicottero da Bologna) e una squadra di terra del Soccorso alpino del Cimone, che ha chiesto l’intervento dell’elicottero 118 di Pavullo viste le condizioni dell’uomo: aveva un forte trauma cranico ed escoriazioni al volto. Il mezzo ha calato l’equipe medica, che ha stabilizzato l’anziano. Ma la vegetazione era così fitta da rendere impossibile il recupero col verricello. È stato necessario il trasporto a spalla della barella lungo il sentiero fino alla prima strada carrozzabile. Qui ad attendere c’era l’ambulanza Avap di Sestola (infermieristica), che ha trasportato il ferito fino al campo sportivo di Roncoscaglia, dove è stato caricato sull'elicottero per il ricovero in ospedale.

Le lesioni sono ritenute di media gravità, non dovrebbe essere in pericolo di vita, ma occorre prudenza vista l'età.

Pressoché in contemporanea c'è stato un altro allarme al lago della Ninfa, dove si è spostato l’elicottero dei vigili del fuoco per il soccorso a un 45enne colpito da malore cardiocircolatorio nella zona del chiosco in cima alla seggiovia. Attivati anche i vigili del fuoco di Fanano e un'altra squadra di Soccorso alpino, ma alla fine la situazione è stata risolta in loco con la presenza dell'auto infermieristica 118 di Fanano: il malore è rientrato dopo un po’ e l’uomo ha rifiutato il trasporto in ospedale. —

DANIELE M.