Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena Nord, ogni giorno una coda senza fine

Non c’è una data certa di chiusura lavori, la prossima settimana vertice in Comune. Situazione complicata tra le rotatorie

MODENA. Per molti la scelta cade su Campogalliano, mentre chi abita un po’ più a sud vira direttamente verso San Donnino. Gli altri, semplicemente, si mettono in coda e aspettano: a volte parecchio tempo, come ieri mattina, mentre altre volte va un po’ meglio. Il tema è ancora quello del casello di Modena nord, che nonostante i lavori - quasi terminati - per il raddoppio dello svincolo che collega la tangenziale alle porte dell’Autostrada del Sole, sembra avere ancora diversi problemi.

ORA DI ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. Per molti la scelta cade su Campogalliano, mentre chi abita un po’ più a sud vira direttamente verso San Donnino. Gli altri, semplicemente, si mettono in coda e aspettano: a volte parecchio tempo, come ieri mattina, mentre altre volte va un po’ meglio. Il tema è ancora quello del casello di Modena nord, che nonostante i lavori - quasi terminati - per il raddoppio dello svincolo che collega la tangenziale alle porte dell’Autostrada del Sole, sembra avere ancora diversi problemi.

ORA DI PUNTA

Tornando a ieri mattina, il momento più critico è stato intorno alle 9, quando si è formata una lunghissima coda che partiva dall’uscita 15 (quella della Fiera) della tangenziale e arrivava fino alle porte del casello, mentre un’altra fila si è formata tra la rotatoria che conduceva al vecchio ingresso al casello e quella del nuovo svincolo. Una situazione che ha bloccato a lungo centinaia di automobilisti, mentre chi ha fatto in tempo a cambiare direzione è andato a prendere l’autostrada al casello di Campogalliano, che ovviamente ha finito per intasarsi e riproporre una situazione simile. Ad aggravare la situazione è stato probabilmente anche un incidente che si è verificato poco prima delle 9 sulla Nazionale per Carpi, portando diversi automobilisti a preferire la A1 per percorrere il tratto Carpi-Modena, intasando così ulteriormente il casello e lo svincolo.

Le cose sono migliorate a metà mattinata, tanto che alle 11 nella zona del casello si transitava decisamente meglio, anche se la situazione tra le due rotatorie è rimasta critica, con una lunga coda di camion fermi per diversi minuti. E mentre i modenesi attendono la fine dei lavori - ormai per la riapertura completa restano pochi dettagli, anche se non ci sono ancora date precise per la chiusura del cantiere - la situazione sarà attentamente monitorata la settimana prossima, quando è previsto un incontro tecnico in piazza Grande tra i responsabili del cantiere di Autostrade per l’Italia e i dirigenti del settore Viabilità del Comune.

Un vertice che permetterà così di valutare la situazione di quello che è sempre stato il punto più critico della viabilità cittadina e di fare il punto sulla fine dei lavori: senza dubbio quando le cose andranno a regime il traffico sarà più fluido, in particolare grazie al raddoppio delle corsie su entrambe le direzioni di marcia, ma stando ai primi “test” di questi giorni i problemi non sembrano essere stati risolti.

INCOGNITA SCUOLA

Un’ulteriore prova arriverà a metà mese, quando anche le scuole ripartiranno e il traffico nella zona della Fiera aumenterà ulteriormente. E a proposito di problemi, al momento non sembra in previsione un aumento del numero delle porte di ingresso alla Modena nord, che sono solo tre, di cui una riservata ai clienti Telepass e una ricavata a sinistra, nella zona delle porte di uscita, causando qualche pericoloso malinteso come qualche giorno fa, quando un’auto che voleva entrare in A1 si è trovata davanti una macchina che usciva dal casello. —

LUCA GARDINALE

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI