Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La “Verità” in 50 incontri con filosofi, storici e artisti

Duecento appuntamenti tutti gratuiti in 40 luoghi per un tema scottante Tra gli ospiti il cartoonist Maalox ,Neri Marcoré, Riondino, Manfredi e Ezio Mauro



Il Festivalfilosofia - previsto nel fine settimana a Modena, Carpi e Sassuolo - diventa maggiorenne e presenta come di consueto la nuova edizione. Ieri nella sede del consorzio a Palazzo dei Musei - nove relatori seduti più cinque in piedi - il più ironico è stato il presidente del Collegio San Carlo Giuliano Albarani che ha ricordato la «sensazione adrenalinica che provoca la filosofia». Il più istituzionale è risultato invece il direttore della manifestazione Daniele Francesconi che ha ric ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



Il Festivalfilosofia - previsto nel fine settimana a Modena, Carpi e Sassuolo - diventa maggiorenne e presenta come di consueto la nuova edizione. Ieri nella sede del consorzio a Palazzo dei Musei - nove relatori seduti più cinque in piedi - il più ironico è stato il presidente del Collegio San Carlo Giuliano Albarani che ha ricordato la «sensazione adrenalinica che provoca la filosofia». Il più istituzionale è risultato invece il direttore della manifestazione Daniele Francesconi che ha ricordato di aspettarsi «molto da questa edizione con al centro la parola “verità”, un tema su cui oggi c’è urgente».

TEMI ADRENALICI

Il più polemico invece è stato il presidente di Bper Pietro Ferrari - la banca entra come sponsor - che ha spiegato di volere «una fila libera alle lezioni filosofiche qualora arrivassero i rappresentanti del governo». Insieme a loro all’incontro stampa anche i sindaco Gian Carlo Muzzarelli e Alberto Bellelli, l’assessore cultura di Carpi Giulia Pigoni, i presidenti delle fondazioni di Modena e Carpi Paolo Cavicchioli e Corrado Faglioni oltre a Michelina Borsari che ha ricordato la «trasparenza e la vocazione contemporanea del festival modenese».

DIAMO I NUMERI

Uno degli appuntamenti culturali di maggior successo in Italia propone dunque i suoi numeri di quest’anno: 40 luoghi diversi nelle tre città, 50 lezioni magistrali con 24 filosofi mai venuti a Modena, 200 appuntamenti tra conferenze, mostre, spettacoli, letture, giochi per bambini e cene filosofiche (il menù è dell’Accademico dei Lincei Tullio Gregory). Tutti gli appuntamenti saranno gratuiti: «Continuiamo a pensare - spiega Anselmo Sovieni, presidente del Consiglio direttivo del Consorzio festivalfilosofia - che la cultura sia cibo per la mente e debba essere gratuito. Ne parliamo tutti gli anni in sede organizzativa e anche quest’anno l’abbiamo fatto: vero è che fare pagare 2-3 euro non sarebbe grave ma va bene così. Il budget è di 800mila euro».

FILOSOFI E STORICI

Il cuore del festival ovviamente continuano a essere i filosofi che anche quest’anno sono una cinquantina. Tra i protagonisti ci saranno Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Luciano Canfora, Roberto Esposito, Umberto Galimberti, Michela Marzano, Stefano Massini, Salvatore Natoli, Massimo Recalcati, Emanuele Severino, Armando Torno, Silvia Vegetti Finzi e Remo Bodei. Tra gli stranieri Christian Delage, Jean-Luc Nancy, Judith Revel, Annette Wieviorka, Marc Augé e Peter Sloterdijk.

TANTI SPETTACOLI

Oltre alle lezioni dei classici, il vasto programma creativo collaterale coinvolge bei nomi: Makkox con i suoi cartoon e commenti satirici, Neri Marcorè e David Riondino con uno spettacolo dal vivo, Ezio Mauro con un reading sul sequestro Moro, Il terzo segreto di satira con un live sulla politica nel web, Amanda Sandrelli con un recital su Pinocchio, Concita De Gregorio che si occuperà dell'autoritratto in fotografia, Valerio Massimo Manfredi con un monologo sugli oracoli di Delfi e Angela Finocchiaro con "La morte della Pizia" di Durrenmatt. Molte anche le mostre tra cui le personali di Jon Rafman e Ryoichi Kurokawa, un intervento site specific di Sidival Fila, una rassegna sul medico rinascimentale Berengario da Carpi e un’altra di Wainer Vaccari con ritratti e caricature d’autore già pubblicate dalla Gazzetta di Modena. —