Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Un grande lavoratore Eravamo amici»

Cordoglio per una morte improvvisa anche da parte del sindaco di Sestola, che conosceva benissimo Amedeo: «Eravamo quasi coetanei - spiega Bonucchi - siamo cresciuti assieme e abbiamo anche condiviso...

Cordoglio per una morte improvvisa anche da parte del sindaco di Sestola, che conosceva benissimo Amedeo: «Eravamo quasi coetanei - spiega Bonucchi - siamo cresciuti assieme e abbiamo anche condiviso un’esperienza lavorativa sui vent’anni, quando c’era la ceramica. Era un amico: anche adesso ci si vedeva spesso in bar. Era una persona squisita e un grandissimo lavoratore. Condoglianze ai famigliari».

Pare che Amedeo avesse avuto già reazioni significative a punture di vespe e calabroni, ma n ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Cordoglio per una morte improvvisa anche da parte del sindaco di Sestola, che conosceva benissimo Amedeo: «Eravamo quasi coetanei - spiega Bonucchi - siamo cresciuti assieme e abbiamo anche condiviso un’esperienza lavorativa sui vent’anni, quando c’era la ceramica. Era un amico: anche adesso ci si vedeva spesso in bar. Era una persona squisita e un grandissimo lavoratore. Condoglianze ai famigliari».

Pare che Amedeo avesse avuto già reazioni significative a punture di vespe e calabroni, ma non aveva pensato a premunirsi con una fiala di adrenalina. Morti allo stesso modo il 77enne sassolese Giovanni Toschi (il 4 agosto a Romanoro) e il 69enne Franco Giberti (il 27 a Monchio). (d.m.)