Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sparatoria in via Attiraglio a Modena per una lite

Nessuna vittima, i colpi sono stati esplosi in aria da un vicino esasperato dalle urla che provenivano dalla strada. Gli agenti delle Volanti hanno bloccato l'uomo e perquisito il suo appartamento. Trovati anche tre fucili, tutti denunciati

MODENA. Esasperato per il litigio di un suo inquilino tossicodipendente con un altro giovane, pure lui tossicodipendente, il padrone di casa è sceso in via Attiraglio, all'altezza delle case vicine all'inceneritore, e ha sparato tre colpi di pistola in aria. Immediatamente sul posto sono arrivate tra pattuglie della Squadra Volante che hanno bloccato l'uomo e hanno perquisito a fondo la sua abitazione.

Gli agenti hanno ritrovato nel suo appartamento tre fucili e una pistola, tutti regolarment ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. Esasperato per il litigio di un suo inquilino tossicodipendente con un altro giovane, pure lui tossicodipendente, il padrone di casa è sceso in via Attiraglio, all'altezza delle case vicine all'inceneritore, e ha sparato tre colpi di pistola in aria. Immediatamente sul posto sono arrivate tra pattuglie della Squadra Volante che hanno bloccato l'uomo e hanno perquisito a fondo la sua abitazione.

Gli agenti hanno ritrovato nel suo appartamento tre fucili e una pistola, tutti regolarmente denunciati alla Questura. Gli sono stati subito sequestrati.

L'uomo invece è stato denunciato a piede libero: scendere in strada e sparare in aria è vietato da ogni legge e codice, soprattutto se si tratta di zone abitate. I due giovani invece sono da tempo in cura al Sert, con un percorso di disintossicazione programmata. La ragione del litigio? Uno dei due rinfacciava all'altro di avergli rubato il borsello con il cellulare e quindi si era recato in via Attiraglio per farsi restituire il maltolto. Di qui la scelta di farsi accompagnare da un amico per fargli da guardiaspalle (e infatti è rimasto in strada mentre il proprietario saliva in casa) e garantirgli di non avere altre persone tra i piedi. Poi il litigio è degenerato in strada con la conseguente sparatoria.