Menu

Fantoni è il re della crono Aleotti, un acuto d’argento

Il portacolori della Iaccobike è campione d’Italia paralimpico e prepara i Mondiali L’Esordiente finalese protagonista: allungo decisivo e secondo posto inatteso

Nella seconda giornata delle gare Tricolori, i corridori del team sassolese Iaccobike sono saliti due volte sul podio: a Verola Nuova, nel campionato Italiano crono paralimpico, è arrivata la vittoria di Gianluca Fantoni mentre a Boario Darfo grande secondo posto per Giovanni Aleotti nel campionato Italiano su strada riservato alla categoria Esordienti del secondo anno.

Gianluca Fantoni, dopo il bellissimo secondo posto ottenuto nella gara su strada alle spalle dell’amico Pittacolo, si è preso la “rivincita” nella crono corsa ieri, lasciando il collega a 58 secondi. «Volevo portare il Tricolore a Sassuolo e così sarà - ha detto Fantoni al termine della prova - Per me questa è la seconda maglia di campione d’Italia conquistata nella corsa contro il tempo e fa il bis con la vittoria nel 2012 in Sicilia. La fatica è stata tanta, il vento e soprattutto il caldo hanno reso ancora più difficile l’impresa». A questo punto, Fantoni si prenderà una settimana di recupero per poi riprendere la preparazione in vista della trasferta in Canada dove si disputeranno prima la terza prova di coppa del Mondo e poi i campionati Mondiali. Va ricordato che Fantoni, nella primavera scorsa, aveva vinto la gara in linea della prima prova di coppa del Mondo.

A Darfo Boario, nella gara riservata agli Esordienti del secondo anno, un brillantissimo Giovanni Aleotti ha colto uno straordinario secondo posto alle spalle del ligure Tiziano Guglielmi che ha centrato il suo dodicesimo successo stagionale.

«La corsa era giunta attorno al trentesimo chilometro - analizza Aleotti - quando il gruppo, dopo aver ripreso un gruppo di fuggitivi, ha rallentato. A quel punto ne ho approfittato e sono scattato. Sulla mia ruota si è portato il ligure Guglielmi, ci siamo dati cambi regolari fino ad ottenere un vantaggio di 35 secondi. A circa due chilometri dal traguardo Guglielmi ha provato a sorprendermi, ma ho chiuso. Ci ha riprovato a mille metri dalla fine e questa volta il colpo gli è riuscito perché mi è mancata la forza per reagire. Sono comunque molto soddisfatto, è stata una grande impresa. Riuscire a scrivere il mio nome nell'albo d’oro dei campionati Italiani è una grande gioia». Per il corridore di Finale una giornata da incorniciare.

In gara anche gli altri due modenesi Elia Lolli Giordano e Max Benati. Il ragazzo di Montese, mentre stava disputando la volata per il terzo posto, è rimasto coinvolto in una caduta che gli ha procurato qualche escoriazione. Max Benatti, che la scorsa domenica aveva ottenuto nel pavese il secondo posto alle spalle del neo campione italiano, ha chiuso nel gruppo.

«I ragazzi sia sabato che domenica si sono mossi bene,

lo dimostrano i piazzamenti - dice il modenese Giampaolo Bonfiglioli, uno dei due tecnici regionali che hanno accompagnato i ragazzi - Con il mio collega Cristian Coli avremmo voluto debuttare con una maglia Tricolore. Ci siamo fermati alla medaglia d’argento, ma siamo molto soddisfatti».

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro