Quotidiani locali

pallamano. terraquilia

D’Angelo: «Sogno un gol contro Bolzano o Fasano»

«Un mancino di talento». Emilio Bonfiglioli, vicepresidente e fondatore del Carpi di pallamano, presenta così Andrea D’Angelo. Il terzino, diciotto anni, è il secondo prodotto del vivaio biancorosso...

«Un mancino di talento». Emilio Bonfiglioli, vicepresidente e fondatore del Carpi di pallamano, presenta così Andrea D’Angelo. Il terzino, diciotto anni, è il secondo prodotto del vivaio biancorosso tra le fila della squadra guidata da Sasa Ilic. «Faccio parte di una delle quattro squadre più competitive del campionato - esulta il giocatore - e voglio dimostrare di potermi meritare questa opportunità». Il giocatore aveva iniziato la preparazione atletica con i più grandi prima della chiamata dell’allenatore croato. Lo stesso percorso cominciato lo scorso anno, senza tuttavia l’approdo in prima squadra. Per lui qualche presenze con la squadra di serie B. «Adesso c’è un clima splendido - riprende D’Angelo, tracciando un confronto con l’ultima stagione - si fraternizza moltissimo e l’allenatore ci mette tanto del suo». Il mancino avrà davanti

a sé Carlo Sperti, giocatore della Nazionale, a cui ha già sottratto il numero di maglia (il 13). «Mi accompagna dal mio esordio con l’Under 14», riconosce il giocatore. Desideri alla vigilia? «Giocare più minuti possibili e segnare un gol a una grande come Bolzano o Fasano». (g.f.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro