Quotidiani locali

Tris da podio per la Madonna di Sotto

Nella maratona di Reggio in evidenza De Francesco, Manfredini e Donati

I moschettieri Mds calano un sensazionale tris nel podio maschile dei modenesi alla maratona di Reggio, valida quest’anno come campionato nazionale Uisp. Risultati maiuscoli per Luca De Francesco, 11° in 2h29'10", Tommaso Manfredini, 12° in 2h30'41" ed Alessandro Donati, 16° in 2h37'04". De Francesco, terzo italiano al traguardo alle spalle di Giovanni Gualdi e Ahmed Nasef, si laurea campione italiano Uisp, infrangendo per la prima volta il muro delle 2 ore e trenta e migliorando di oltre 6' il proprio personal best firmato a Lucca nel 2014 (2h35'29"). «Oggi le gambe giravano splendidamente e la preparazione era stata completa, diversamente da quanto accaduto prima della Maranello-Carpi - racconta De Francesco - dopo la mezza di Verona sapevo di poter puntare a stare sotto le 2h30' e sono davvero felicissimo di questo traguardo. Merito enorme al prof. Gigliotti, che mi allena da tre anni in maniera determinante e grazie al presidente Bellini e a tutta la Mds. Il risultato di oggi, a livello di squadra, credo sia qualcosa di speciale». Soddisfazione immensa anche per i compagni di squadra Tommaso Manfredini ed Alessandro Donati, entrambi esordienti sulla distanza. «L’obiettivo era un crono attorno le 2h30' - commenta Manfredini - Domenico Ricatti, che mi ha seguito a lungo in questa preparazione e al quale devo molto, mi aveva detto di non farmi troppe aspettative all'esordio, ma questo crono mi riempie di orgoglio. Non ho ancora l'adattamento fisico per la maratona, dove conta sapersi dosare, ma sei mesi fa un 2h30' era pura utopia. Ora guardiamo alla primavera, magari a Milano, per ritoccare il tempo». «Sono contentissimo - le parole a caldo di Alessandro Donati - puntavo a stare sotto le 2h40' ed è arrivato questo 2h37' basso. Sono partito controllato, poi ho sentito di stare bene, ho cambiato passo al 25° e sono riuscito a correre forte fino al traguardo». Fra le ragazze, è Claudia Leoncini la prima modenese, 34esimaù in 3h22'27". «Sono felicissima - racconta a caldo la portacolori dell'Atletica Cibeno - E' stata una gara a tratti parecchio impegnativa per via delle salite, ma il percorso mi è piaciuto davvero molto. Era appena la mia terza maratona, sto lavorando per migliorare il mio personal best da 3h14' siglato a Ravenna, ma adesso è solo gioia». Chiudono il podio gialloblù la Mds Patrizia Martinelli in 3h24'25" e Sonia Gradellini della Podistica Madonnina, autrice di uno splendido 3h36'01", alla sua quarta esperienza sulla distanza, che le vale ben 9' in meno sul personale siglato a Roma. Questi i primi modenesi, nell'edizione del ventennale vinta da Jaouad Zain in 2h16'56" e Catherine Bertone in 2h34'54", nuovo record della gara. 42 km uomini: 11. Luca De Francesco (Mds) 2h29'10"; 12. Tommaso Manfredini (Mds) 2h30'41"; 16. Alessandro Donati (Mds) 2h37'04"; 19. Claudio Costi (La Guglia) 2h37'56"; 46. Roberto Bianchi (Pico Runners) 2h49'34"; 49. Stefano Barbuti (Atl. Frignano) 2h50'46"; 69. Andrea Spadoni (Mds) 2h52'55"; 86. Enrico Accorsi (Fratellanza) 2h54'41"; Claudio Grasso (Formiginese) 2h56'01"; 159. Marco Francioni (Uisp Mo) 2h57'09". 42 km donne:

34. Claudia Leoncini (Atl. Cibeno) 3h22'27"; 39. Patrizia Martinelli (Mds) 3h24'25"; 68. Sonia Gradellini (Madonnina) 3h36'01"; 81. Anna Balboni (La Patria) 3h41'13"; 89. Laura Lolli (Modena Atl.) 3h43'03". Nell'approfondimento in edicola domani, molti altri modenesi al traguardo. (f.f.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon