Quotidiani locali

Vai alla pagina su Golden boys
Memorial Sassi 2016, un vero spettacolo col calcio dei giovani

Memorial Sassi 2016, un vero spettacolo col calcio dei giovani

Il resoconto del torneo e delle sei finali, le squadre vincitrici e le premiazioni individuali del torneo internazionale di Maranello

MARANELLO. Un week end pasquale all'insegna del miglior calcio giovanile, nella 26esima edizione del Memorial Sassi che si chiude alla grande confermando una volta di più la sua vocazione internazionale in fatto di pallone. Con uno sguardo dentro casa però, dove il Modena under 16 esce trionfatore nel derby contro il Sassuolo mettendo a segno una fantastica doppietta, come quello under 18 che vince in finale ai rigori contro l'Inter. Bei colpi anche per i geminiani della Rosselli Mutina che battono il Fiorano e per il Progetto Calcio Sassuolo che s'impone sul Corlo. Per un torneo che ha fatto poi del calcio "all over the world" la sua vera anima, non poteva mancare una vittoria estera. E' quella agguantata nella finale under 10 dai francesi del Forbach, che riportano così in alto il vessillo blu,bianco e rosso in terra emiliana, dopo ben 23 anni dall'ultima volta in cui fu il Metz under 14 ad imporsi in Emilia. Arrivederci quindi al prossimo anno, con un torneo che ha fatto del calcio una vera e propria scuola di vita per i giovani, in tutte le lingue del mondo.

 

UNDER 18: MODENA-INTER 2-1 (AI RIGORI)

INTER: Dekic; Chiarion; Picozzi; Poletto; Granziera; Minelli; Magistrelli; Emmers; Lizzola; Donnarumma; Rada. A Disp: Alio; Zanetti; Capone; Putzolu; NDiaye; Vago; Braidich; Bollini; Giussani. Allenatore: Cerrone

MODENA: Mascagni; Righi; Braccioli; Ristori; Setti; Sacaj; Franco; Sabba; Macchi; Natali; Pioppi. A disp: Benedettini; Ferrari; Corti; Didiba; Luppi; Pollastri; Barbati; Borriello; Mariani; Teggi; Caselli; Hardy; Schiuma. Allenatore: Pavan

ARBITRO: Benevelli

La regina incontrastata del Memorial Sassi in questa edizione 2016, si conferma ancora una volta l'under 18, che ha visto fronteggiarsi in finale l'Inter ed il Modena. Decisivi sono stati i calci di rigore con cui i geminiani si sono imposti sugli avversari nerazzurri per 2-1. Il match, molto fisico e spezzettato, si era infatti concluso nei tempi regolamentari con il risultato di zero a zero, avaro di emozioni. Nel secondo tempo il Modena aveva mostrato una maggiore propensione al gioco rispetto all'Inter, senza tuttavia rendersi mai pericoloso, fatto salvo per un bel tiro a giro di Natali parato in grande stile dal neroazzurro Dekic. Se parecchio imprecise si sono rivelate entrambe le formazioni, la più sfortunata è stata sicuramente l'Inter visti i due legni colpiti su cinque tentativi di cui ben quattro non hanno portato però a nessun gol. Al Modena è quindi bastato mettere a segno due reti su quattro per portare a casa così il trofeo ed iscrivere di diritto il proprio nome nell'Albo d'oro del Memorial Sassi per l'ottava volta consecutiva.

L'esultanza di Enrico Cheli...
L'esultanza di Enrico Cheli centravanti del Modena Under 16

UNDER 16: MODENA-SASSUOLO 2-0

MODENA: Bonadonna, Manfredini, Boccioletti, Acanfora, Acquafresca, Makaya, Cassoli, Chiossi, Cheli E., Amore, Fuchi. A disp: Cheli F., Moretti, Lugli, Rossi, Giornali, Zironi. Allenatore: Di Donato.

SASSUOLO: Montanari, Ficarelli, Celia, Marchetti, Denti, Di Criscito, Romairone, Viero, Macchiaroli, Cataldo, Piscitelli. A disp: Malpeli, Joseph, Zermani, Alfonsi, Murro, Opoku. Allenatore: Neri

ARBITRO: Morucci

RETI: 17’ (rig.) e 50’ E. Cheli

Il più classico dei derby campanilistici emiliani, quello tra il Modena e la vicina Sassuolo, premia i geminiani nella finale under 16 della 26esima edizione del Memorial Sassi. I canarini s'impongono infatti sui pari età neroverdi con una splendida doppietta siglata da un indiavolato Enrico Cheli, in quella che è stata una partita frizzante e ricca di azioni. I giocatori di Di Donato hanno nettamente meritato la vittoria, mettendo in campo grinta, cuore ed una maggiore freschezza rispetto al Sassuolo, rendendosi di fatto più pericolosi durante tutto l'arco del match. Match sbloccato su rigore al 17' da Cheli, che poi mette in ghiaccio il risultato con uno splendido raddoppio su punizione al 10' della seconda frazione di gioco, in cui è bravissimo nel raccogliere l'assist di Acanfora e ad insaccare in rete. Nel finale di gara sempre Cheli potrebbe addirittura segnare il terzo gol, ma questa volta è il palo a dire no. Modena che può però esultare mettendo in bacheca quella che è la sua nona vittoria al Sassi, arrivata grazie ad una prestazione da vero calcio Champagne.

UNDER 14: ROSSELLI MUTINA-fIORANO 8-7 (AI RIGORI)

ROSSELLI MUTINA: Barbanti; Rovatti; Tamagnini; Riva; Ponzoni; Gobbi; Morandi; Zanasi; Zironi; Marchesin; Cottafava. A disp: Borsari; Colombini; Vaccari; Roncaglia; Borghi. Allenatore: Stefano Benedetti

FIORANO: Topalli; Cavani; Vitali; Wahib; Naska; Manzo; Maggiorini; Anguzza; De Riso; Merighi; Dapoto. A disp: Cinquegrano; El Fatmy; Ricci; Dario; Dakoli; Darca; Zagari. Allenatore: Massimo Pellegrini

ARBITRO: Fontanini

RETI: Barbanti (aut); Zironi (R) )

Decisivi i rigori anche nella finale under 14, che si è disputata dinnanzi ad un pubblico entusiasta che ha gremito la tribuna. Si aggiudica così la vittoria la Rosselli Mutina sul Fiorano con il risultato finale di 8 a 7. Il primo tempo è stato però tutto fioranese, con i biancorossi che si sono portati in vantaggio al 22' causa un infortunio della difesa modenese, e dopo essere andati vicini al gol già all' 11'. Il secondo tempo ha premiato invece la Rosselli che ha trovato il pareggio grazie ad una giocata da bomber di razza di Filippo Zironi. Il gol modenese conferma infatti una regola che nel calcio non sbaglia mai, quella del "gol sbagliato, gol subito", in quanto solo due minuti prima è stato il fioranese Davide Dapoto a mancare la rete, con un bel tiro centrale e potente, ma parato da Barbanti. I calci di rigore, che avevano portato bene al Fiorano in semifinale, si mettono invece a favore della Rosselli Mutina che dopo una lunga maratona dagli 11 metri, può sollevare infine il trofeo di vincitrice nella finalissima grazie al risultato di 8 reti a 7.

UNDER 12: CUNEO-MESTRE 2-1

CUNEO: Bertola; Magnaldi; Mellano; Quaranta; Capasso; Mollaj; Samakè; Scarafia; Di Salvatore; Alladio; Lopardo. a disp: Torielli; Taravelli; Marengo; Giobergia. Allenatore: Sergio Boscarino

MESTRE: Oddi; Vecchiato; Morini; Mares; Andreani; Trevisan; Cipolato; Lotter; Tratteneri; Terzo; Sgnaolin. A disp: Ballarin; Brocca; Fontolan; Lombardo; Borsani. Allenatore: Marco Beniamin

ARBITRO: Farchak Ahmed

RETI: Magnaldi (C) rig; Di Salvatore (C); Scarafia (M)

Una finale under 12 agonisticamente intensa e combattuta quella tra A.C. Cuneo e A.C. Mestre. Alla fine nella gara tutta nordica tra Piemonte e Veneto, la spuntano i ragazzi piemontesi che s'impongono sugli avversari per 2 a 1. Una partita bellissima e giocata ad alto livello, in cui alla presenza delle autorità quali il sindaco di Maranello Morini e l'assessore allo sport Montone, Magnaldi e Di Salvatore mettono a segno le due reti che consentono al Cuneo di agguantare la vittoria. Il gol della bandiera che rende l'onore delle armi al Mestre è stato realizzato invece da Scarafia. Particolarmente apprezzati sono stati poi dagli organizzatori, che ringraziano, l'impegno e l'educazione adottati da entrambe le formazioni durante tutto l'arco del torneo. Ed è così che nel loro ruolo di educatori, ancor prima che di allenatori, tutti meritati sono i complimenti che si portano a casa i due mister, Sergio Boscarino e Marco Beniamin, per l'ottimo lavoro svolto.

UNDER 10: FORBACH-UNITED ANDRI 6-0

FORBACH: Palermo; Guendhez; Rhani; Lendaoui; Zeka; Dor; LAdjnef; Datola; Delafoy; Melis. Allenatore: Rosella Melis

UNITED ANGRI B: Calmini; Criscuolo; D’Antuono A; D’Antuono V; De Ros; Desiderio V; Desiderio M; Pelo; Giordano; Iaccarino; Nappi; Nasta; Rampulla. Allenatore: Vincenzo Criscuolo

ARBITRO: Giuseppe Galante

RETI: Dor; Dor; Ladjnef; Rhani; Guendez; Rhani.

La finale under 10 disputata sull'asse franco-italico, o meglio francese-campano, sono i cugini d'oltralpe ad aggiudicarsela confermandosi le vere super star del torneo. Il Forbach infatti si impone con uno schiacciante 6 a 0 sullo United Angri B. I ragazzini francesi si confermano dunque una vera e propria schiacciasassi non solo per i tanti gol messi a segno in questa finale, ma anche per quelli complessivi realizzati durante l'intero corso del Memorial Sassi, che chiudono con un palmares da Oscar: 38 reti quelle all'attivo contro le sole 5 subite. Numeri da veri campioni quelli dei cugini francesi, che però non tolgono importanza al torneo disputato dai loro avversari, lo United Angri B, arrivato in terra emiliana con un nutrito seguito di supporters e agonisticamente mai domo fino alla fine, come vogliono la veracità e la temerarietà tipiche del popolo campano. Una vittoria su cui sventola quindi forte la bandiera blu, bianca e rossa, quella nella categoria organizzata in collaborazione con il Centro sportivo italiano. Ed è già un piccolo grande primato per il Memorial Sassi degli ultimi anni, in quanto questa è la seconda vittoria francese della sua lunga storia. Per scoprire infatti il precedente bisogna andare indietro nel tempo fino ai primi anni '90, al 1993 per l'esattezza, anno in cui fu il Metz nella categoria under 14 ad aggiudicarsela per primo. Ed ora, ventitrè anni dopo, ecco il Forbach trionfare.

UNDER 8: PROGETTO CALCIO SASSUOLO-CORLO 3-0

PROGETTO CALCIO SASSUOLO: Gencarelli; Abbati; Bucciarelli; Pè; Zanti; Ghirelli; Castellari; Elezaj; Fatihi; Battaglia; Toccaceli; La Barbera. Allenatore: Zaccardo

CORLO: Vivi; Zuccarini; Leoni; Ciardullo; Gabriele; Biolcati; Mondani; Fusco; Baldari; Nicioli; Nocetti; Zanni. Allenatore: Cinotti

ARBITRO: Sala di Modena

RETI: Toccaceli; Toccaceli; Castellari

Nei 26 anni di quello che si può definire uno tra i tornei più celebri e amati di sempre, il Memorial Sassi, quella di quest'anno è stata la prima edizione ad ospitare la categoria dei piccoli under 8. E vista l'entusiasmante quanto cospicua partecipazione di squadre e di pubblico, unita alla soddisfazione dei giovani protagonisti in campo, è sicuramente un segnale incoraggiante per continuare a percorrere in futuro questo cammino di successo. Un successo che a proposito di giovanissimi protagonisti del rettangolo verde, ha caratterizzato il derby tutto modenese tra Il Progetto Calcio Sassuolo e il Corlo. Nella finale del torneo, organizzato in collaborazione con il CSI (Centro sportivo italiano), che ha visto fronteggiarsi le due formazioni "vicine di casa", la vittoria è infine andata al Progetto Calcio Sassuolo che si è imposto sugli avversari per un secco 3 a 0. Sotto la direzione di gara del signor Luigi Sala, è andata in scena una partita emozionante, in cui i ragazzi di mister Zaccardo si sono resi protagonisti assoluti del match, mettendo a segno ben tre reti, due delle quali con una magnifica doppietta del giovane capitano Federico Toccaceli. Un ragazzo che con un cognome così, altro non poteva che far toccare davvero il cielo ai suoi compagni regalando loro questa splendida vittoria. Infine la rete che ha segnato il definitivo e schiacciante tre a zero del derby è stata realizzata da Tommaso Castellari.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon