Quotidiani locali

Vai alla pagina su Modena calcio
$alttext

Modena Calcio

Modena: turbo Popescu, Diop e Nolè per sperare

Con gli arrivi di Ambrosini e Milesi, Capuano si prepara ad affidare la fascia al rigenerato mancino rumeno. E la stagione può impennarsi col nuovo attacco

Rinviato il ritorno in campo a causa del momento delicatissimo vissuto da tutto il Centro Italia, la rincorsa del Modena verso la salvezza ripartirà dallo scontro diretto con il Teramo, esattamente un mese dopo aver gettato basi solide con il successo più pesante di tutto il 2016. Il 4-1 ai danni della FeralpiSalò ha rappresentato la miglior iniezione di fiducia per affrontare la sosta del campionato ed ha chiarito ancor più le idee sugli interventi necessari per rendere la rosa più competitiva. Partendo dalle nuove certezze, i giocatori esplosi dopo il cambio in panchina.

leggi anche:

RIGENERATI

Pur con il reparto offensivo dalle polveri più bagnate della storia, nonché ridotto ai minimi termini per l’occasione, nell’ultima gara del vecchio anno il Modena ha fatto ciò che non gli era mai riuscito in dodici mesi: segnare quattro reti. Mattatori del match Popescu e Basso, giocatori rigenerati dalla cura Capuano. Due gol per entrambi, tutti di pregevole fattura, a dimostrazione di non essere i giocatori che nella gestione Pavan rimediavano spesso e volentieri magre figure. Dopo il cambio di guida tecnica, l’esterno ex Trapani ha segnato tre reti in sei gare, andando vicinissimo a ripetersi con Fano e Mantovae diventando il capocannoniere della squadra. La metamorfosi del rumeno è ancor più clamorosa, un cambiamento radicale sotto il profilo mentale e soprattutto fisico culminato nella gara perfetta con la FeralpiSalò. Capuano lo ha riportato nel ruolo che a Terni ne aveva esaltato le qualità, quello di “braccetto” nella difesa a tre, ma ora non esclude di proporlo anche da esterno a tutta fascia. Con gli innesti di Milesi ed Ambrosini nel reparto arretrato, l’esperimento è già stato fatto in amichevole e potrebbe essere ripetuto in campionato se dal mercato non arriverà un sostituto di Minarini, viste le difficoltà ad arrivare a Fautario (’87) del Pisa, ed anche Calapai dovesse essere ceduto. Il Modena, nel frattempo, ha comunque sondato lo svincolato Michele Cortinovis (’95).

leggi anche:

RINFORZI

I giocatori rigenerati sono i primi acquisti del Modena di Capuano, ma il tecnico ha dato idee chiare anche alla dirigenza per aumentare il tasso tecnico della propria squadra. Così i canarini si sono rifatti il look in attacco, affidando alla coppia Nolè-Diop le speranze di salvezza. Arriverà anche un altro giocatore, molto probabilmente Del Sante, con l’obiettivo di far diventare il digiuno dal gol delle punte diventi un ricordo lontano. Capuano è andato oltre, strappando a Caliendo la promessa di non cedere capitan Giorico e chiedendo due rinforzi anche in difesa, giocatori a lui ben noti come Milesi ed Ambrosini per rendere il 3-5-1-1 sempre più congeniale al suo credo. Lo scontro diretto con il Teramo sarà il primo esame da non fallire, per iniziare un nuovo campionato e provare a salvarsi il più in fretta possibile. (m.c.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon