Quotidiani locali

Vai alla pagina su Carpi calcio
Jerry Mbakogu torna ma i tifosi del Carpi lo insultano

Carpi Calcio

IL CASO

Jerry Mbakogu torna ma i tifosi del Carpi lo insultano

Frase offensiva esposta ieri dagli Irriducibili all’ingresso principale del Cabassi Caliumi, presidente del Carpi: «Dispiace il gesto, siamo sicuri della nostra scelta»

CARPI. Una scritta offensiva sull’ingresso principale dello stadio Cabassi: è stato accolto così il ritorno di Jerry Mbakogu. Se, infatti, il ritorno dell’attaccante ha scatenato entusiasmo, un gruppo di tifosi, gli Irriducibili Carpi 1983, hanno manifestato con una scritta ingiuriosa proprio all’entrata di via Carlo Marx del luogo simbolo per eccellenza dello sport carpigiano, il loro malcontento per il rientro di Mbakogu tra le file della squadra.

La frase offensiva è stata scritta nella notte fra lunedì e ieri sui cancelli dello stadio: un messaggio firmato, appunto dagli Irriducibili. La Polizia ha aperto un’indagine per approfondire meglio il caso. Alle 9 di ieri mattina la scritta era già stata cancellata. ci sono le telecamere

Alla base del gesto ci sono vecchi rancori tra la curva e Mbakogu. Un astio mai digerito da quando, allo stadio Braglia, nel maggio 2016, l’attaccante sbagliò due rigori contro la Lazio. Un doppio errore dal dischetto che degenerò: Mbakogu, infatti, fu travolto da fischi e polemiche. Lui reagì cercando di zittire la curva. Da allora i rapporti non sono mai ritornati sereni, nonostante le scuse del giocatore con un lungo messaggio su Facebook. «Non sono più riuscito a gestire le emozioni, la delusione, la rabbia, la ferita, mi piangeva il cuore, sono scoppiato. Mi sono girato verso la parte della curva dove sentivo maggiormente arrivare tutto questo, volevo solo smettessero di fischiare, di insultarmi, di ferirmi» scrisse Mbakogu dopo la partita.

«Ci è dispiaciuto molto come società vedere queste scritte contro un giocatore che ha dato tanto al Carpi - commenta, amaro, il presidente del Carpi Calcio, Claudio Caliumi - Mbakogu ha sbagliato quel gesto verso la curva. Ma noi, come società, ci siamo rimasti male perché la tifoseria del Carpi è una delle più tranquille della zona e a causa dell’errore di qualche ragazzo si corre il rischio di rovinare questa bella fama. Nel corso degli anni, noi degli errori ne abbiamo fatti, ma abbiamo fatto anche delle cose buone e crediamo che queste, nel bilancio delle nostre azioni per il Carpi, siano superiori agli errori. Tutto quello che abbiamo fatto, in ogni caso, è sempre per il bene della squadra. Noi continuiamo a ribadire che la scelta di fare rientrare Mbakogu sia stata un grande colpo di mercato. Andiamo avanti per la nostra strada. Nel ritornare a Carpi,

Mbakogu ha dimostrato grande forza di volontà: ci siamo cercati entrambi e alla fine l’accordo è stato raggiunto. Riguardo al gesto che è stato commesso, posso affermare che stamattina (ieri mattina per chi legge, ndr), il cancello era già stato ripulito dalla scritta» conclude Caliumi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LA PROMOZIONE

Pubblicare un libro gratis