Quotidiani locali

Cavazzi d’oro e Wiligelmo di bronzo 

Campionati Studenteschi. Trionfo dei ragazzi di Pavullo, brave anche le ragazze di Modena che salgono sul podio

Festa modenese ai Campionati Italiani Studenteschi di corsa campestre a Gubbio: titolo nazionale per i ragazzi dell’Istituto Tecnico Cavazzi di Pavullo e bronzo per le ragazze del Liceo Wiligelmo di Modena. Il palcoscenico dell’Antico Teatro Romano, gli allievi pavullesi del cross lo avevano già calcato da protagonisti esattamente un mese fa. Era il 12 marzo e Gubbio aveva incoronato proprio i ragazzi della Fratellanza con il tricolore Allievi di corsa campestre. Tre quinti della squadra campione d’Italia sono tornati ieri sul luogo del delitto, saccheggiando un altro titolo italiano, quello studentesco: Davide Rossi, Nicolo’ Barbieri e Gianmarco Verdi, classe 2000, cui si è aggiunto il quarto moschettiere, il giovanissimo Simone Lelli, classe 2002. Tutti e quattro di Pavullo, forgiati nella fucina dell’Atletica Frignano da Mauro Bazzani ed in gara con i colori dell’I.T.C. Giovanni Cavazzi di Pavullo. «E’ una grandissima soddisfazione per la nostra scuola – sottolinea la prof. Paola Nicolai, docente di educazione fisica del Cavazzi, che ha accompagnato i ragazzi a Gubbio – un successo strepitoso che premia dei ragazzi stupendi, veri atleti, che hanno affrontato l’impegno con eccezionale rigore». Proprio come a marzo, Davide Rossi ha tagliato il traguardo dei 2,5 km del tracciato in quarta posizione (6’55”), alle spalle del podio composto da Luigi Cirotti (Chieti, 6’51”), Wilson Marquez (Siracusa, 6’52”) e Awol Langella (Bari, 6’54”). Portano punti preziosi alla causa un ottimo Nicolo’ Barbieri, sesto assoluto in 7’03”, Gianmarco Verdi, 24° in 7’26” e Simone Lelli, 88° in 8’45”. 22 punti complessivi, sommando i punteggi dei primi tre atleti per team, che hanno consentito al Cavazzi di dominare la scena sull’I.I.S. Luigi di Savoia (Chieti, 38) e l’Istututo La Rosa Bianca di Cavalese (Trento, 40). Tricolore che proietta così il Cavazzi di Pavullo verso i mondiali di campestre, in programma il prossimo anno a Parigi, nell’olimpo della corsa studentesca internazionale. Curioso, ma la vetrina mondiale non sarà una favola inedita per Pavullo: era il 21 aprile 2010, infatti, quando le ragazze pavullesi rappresentarono l’Italia a Liptovsky Mikulas, in Slovacchia. Fra le 1993/94 figuravano tre fiori all’occhiello dell’attuale atletica modenese, Christine Santi, Francesca Bertoni e Chiara Casolari, che corsero fortissimo insieme alle compagne Silvia Gianaroli, Chiara Covili e Silvia Vandelli. Allora, il Cavazzi non si limitò alla comparsa e riportò a Pavullo un incredibile bronzo mondiale dietro Turchia ed Australia: agli Allievi di oggi la sfida di ripetere l’exploit.
Un grande applauso lo meritano anche le ragazze del Liceo Scientifico Wiligelmo di Modena, che sono salite ieri sul gradino più basso del podio nazionale femminile, con 43 punti, alle spalle dello Scientifico Leonardo Da Vinci di Jesi (36) e dell’I.S.I.S. Leopardi-Majorana di Pordenone (38). Nei 2 chilometri della prova femminile, unite alla meta le modenesi: Martina Cornia (2001) chiude 22^ in 6’55”, Chiara Cocchi (2000) è 28^ in 6’57”, Francesca Badiali (2002) è 32^ in 7’06” e Ludovica Severi (2002) termina 44^ in 7’15”. «La forza del gruppo è stata nell’arrivo compatto, vero segreto di questa specialità –
il commento della prof. Carla Occhionero, accompagnatrice per il Wiligelmo – le ragazze hanno messo in scena lo stesso copione che aveva permesso loro di vincere i regionali, superando formazioni dalle individualità eccellenti: un bellissimo risultato di squadra».
Filippo Franchini

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik