Quotidiani locali

Yuri Belli firma il 1° Trofeo Arcieri di Montale

Battesimo perfetto per il campo di tiro, oltre 60 atleti in gara. Presente il vice sindaco di Castelnuovo

Si è svolto sul campo di tiro con l’arco di via Zenzalose il 1° Trofero Arcieri Montale”. Un colpo d’occhio veramente suggestivo il campo degli arcieri mkontalesi allestito per le grandi occasioni per un “battesimo” di tutto rispetto che ha voluto e saputo accogliere i circa 60 atleti e rispettivi accompagnatori, venuti da tutta Italia. Paglioni schierati alle rispettive distanze, gazebo su tutta la linea del campo per creare i paddock riservati ai concorrenti, un punto ristoro completo di cibi e bevande come solo la nostra terra sa offrire e tanta voglie di trascorrere una giornata in allegra compagnia, senza tralasciare la competizione. Un gruppo di persone efficace e disponibile, questi Arcieri di Montale che hanno dimostrato di saperci veramente fare, non solo nel tirare frecce ma anche nell’organizzare eventi di questo calibro.

Dopo un caloroso benvenuto e l’inno Italiano, che ha aperto ufficialmente la gara, alle 9 è iniziata la competizione.

Schierati sulle rispettive piazzole di tiro i 58 atleti presenti, donne, uomini ragazzi e ragazze si sono confrontati in 12 serie di 6 frecce a volee.

«Questo tipo di gara - dice il presidente degli Arcieri Montale Daniele Grandi - è suddivisa in due fasi, la qualifica al mattino che dura circa tre ore dove la gestione delle energie fisiche ed una buona concentrazione sono fondamentali ai fini di una buona prestazione, e la fase a scontri diretti nel pomeriggio meno lunga ma più spettacolare per decretare i titoli assoluti».

E come da copione, solo alla settantaduesima ed ultima freccia, e dopo circa tre ore di sana e “calda” competizione, a stabilito la classifica di classe.

Nel pomeriggio sono iniziati gli scontri individuali a partire dagli ottavi di finale, una gara nella gara dove, ad eliminazione diretta, a suon di frecce lanciate nel centro del bersaglio si sono decretati i vincitori assoluti.

Alla fine a firmare il 1° Trofeo Arcieri di Montale è stato Yuri Belli di Castelfranco Emilia. “Oggi” continua il presidente Grandi,” abbiamo avuto l’onore di schiarare un gruppo di atleti della Nazionale Pararchery giunti da varie parti d’Italia in preparazione al prossimo Campionato Mondiale di Tiro con L’Arco per persone Disabili che si terrà in Cina, a Pechino, nel mese di settembre”

Questo ha permesso a tutti i partecipanti di potersi confrontare con Atleti di alto livello, alcuni di questi sono reduci dalle Paralimpiadi di Rio de Janeiro lo scorso anno, e soprattutto di dimostrare che lo sport, nello specifico il tiro cono l’arco, è un veicolo fondamentale per l’inserimento sociale delle persone disabili.

Alle premiazioni erano presenti alcune autorità come il neo vicesindaco di Castelnovo
Rangone, Daniela Sirotti Mattioli il rappresentante del Comiatto Italiano Paralimpico di Modena Lisa Bertacchini, Pietro Ferrari, titolare della concessionaria di Maranello e Marisa Vinazzani del forno – alimentari di Castelnuovo Rangone come sponsor della manifestazione.



TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik